ghouta Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: ghouta

Soltanto gli imbecilli credono alla propaganda di guerra di Washington. Luciano Lago

Ancora una volta l’Impero USA si scaglia contro un paese che non si piega alle sue direttive, la Siria. Questo pase arabo ha avuto la disgrazia di essere al centro dei piani strategici di destabilizzazione orditi dagli strateghi di Washington e di Tel Aviv e questo spiega la tragedia di una guerra per procura sobillata ed imposta dall’esterno da oltre sette anni. Arrivati nella fase cruciale, quando le forze siriane, con l’aiuto dell’aviazione russa e dei consiglieri iraniani, sono riuscite a ripulire quasi tutto il paese dai gruppi terroristi armati...

Siria, dodicimila studenti tornano a scuola

Siria – Almeno dodicimila studenti elementari sono tornati a scuola martedì scorso dopo che il governo siriano ha riabilitato con successo quattro scuole alla periferia della capitale Damasco. I funzionari del ministero dell’Istruzione in Siria hanno inaugurato quattro scuole a Kafr Batna e altre due a Saqba, secondo quanto riferito dall’agenzia ufficiale Sana. Il capo del dipartimento dell’istruzione di base della Direzione della periferia di Damasco, Abdelkader Amouri, ha confermato il ritorno di 1350 studenti nella scuola Kafr Batna, 175 studenti alla scuola Hafez al-Zahabi, 750 studenti alla scuola Saqba,...

Pronta offensiva Usa contro Assad, allarme di Mosca. Piero Orteca

Sale la tensione. Secondo il generale Gerasimov pronta un’offensiva americana con i missili “cruise” per punire Assad. Intanto i curdi di Afrin sono stati abbandonati da tutti e al-Ghouta viene riconquistata dai governativi. Quasi 500 mila morti e 12 milioni di “displaced”, cioè di persone che hanno abbandonato le loro case, più o meno per sempre. Di cui almeno 5 milioni costrette a varcare il confine. Questo il bilancio terrificante (e provvisorio) della guerra in Siria. Un conflitto che dovremmo mettere sul conto di molte coscienze sporche, a cominciare da quelle...

Il bambino nella valigia: immagine simbolo di Ghouta. Gian Micalessin

Nell’estate del 2016 la commozione aveva il volto del bambino Omran. Ogni giornale, ogni televisione, ogni sito internet piangeva per quel bambino con il volto insanguinato ed impolverato estratto dai calcinacci della sua casa di Aleppo Est. Nel piangere per quel bimbo ogni commentatore ometteva diligentemente una basilare verità: Aleppo Est non era un’oasi di libertà, ma un piccolo califfato su cui sventolava la bandiera di Jabhat Al Nusra, la costola siriana di Al QaiE ci si guardava bene dal ricordare che tutte le foto uscite da quell’angolo di Siria erano attentamente controllate e scelte...

I “ribelli moderati” della Ghouta. Thierry Meyssan

I media occidentali asseriscono che, nella Ghouta orientale, Siria e Russia stanno annientando valorosi difensori della democrazia. Secondo i governi di Regno Unito e Francia si tratta di tre distinti gruppi armati: l’Esercito dell’Islam, la Legione Rahman e Ahrar el-Sham. Secondo Siria e Russia invece, i nomi di questi tre gruppi non designano una diversa ideologia. Queste tre formazioni non difenderebbero in realtà ciascuno una propria idea sulla Siria, bensì gli interessi dei rispettivi sponsor. Si sarebbero uniti grazie alla risoluzione 2401 e all’attacco che ora stanno subendo. Molti sono...

Due bambini fuggiti da Goutha Est. Intervistarli no? Maurizio Blondet

Nella notte fra giovedì e venerdì, alcuni civili sono riusciti a imboccare il corridoio umanitario aperto per la cosiddetta tregua ordinata dall’ONU, nonostante i takfiri da Goutha continuino a sparare  proprio sul  corridoio umanitario. Qui si vedono due bambini che, col favore della notte, sono riusciti ad arrivare correndo, sotto il tiro dei cecchini takfiri, fino all’angolo dove sono stati soccorsi dai due militari siriani. Questo video è stato trasmesso dai militari siriani al Centro di Riconciliazione. Secondo informazioni non confermate, i genitori dei due ragazzini non ce l’hanno fatta...

La battaglia di Damasco e del Ghuta orientale. Serge Marchand

La città di Damasco e la campagna a est della capitale, il Ghuta orientale, sono teatro di violenti scontri tra al-Qaida, sostenuta da Regno Unito e Francia, e l’Esercito arabo siriano. La Repubblica cerca di liberare la popolazione da sette anni di occupazione e sharia. Ma le potenze coloniali non ci sentono da quell’orecchio. Negli ultimi sei anni, il Ministero della Riconciliazione ha firmato più di mille accordi ed ha amnistiato decine di migliaia di terroristi, reintegrati nella società, a volte persino nell’esercito. Nel Ghuta occidentale hanno accettato, ma mai...

error: Alert: Content is protected !!