grande sostituzione Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: grande sostituzione

politiche per abbassare il tasso di natalità, il gay pride e tutte le manifestazioni LGBT portano a questo risultato

Amalek, sterminio dei bianchi cristiani: come abbassare il tasso di natalità dei popoli europei. Elena Dorian

La condizione indispensabile per giustificare e favorire il flusso dei migranti, e quindi la sostituzione etnica dei popoli europei, è che il tasso di natalità delle popolazioni autoctone sia inferiore al tasso minimo di mantenimento. Attualmente il tasso di natalità in Europa è mediamente di 1,6 bambini per donna. Quindi è molto basso, visto che per mantenere stabile la popolazione è necessario che questo tasso non sia inferiore a 2,1. Nel 1965 in Italia il tasso di natalità era di 2,6 bambini per donna, ed anche nel resto del continente...

La sostituzione etnica dei popoli europei: a chi apparterrà la Germania del futuro?

La velocità con cui la popolazione tedesca sta diminuendo sembra essere troppo alta, anche per gli studiosi dell’istituto di statistica Destatis, secondo cui con livelli di immigrazione zero, la popolazione della Germania nel 2060 sarà di 60,2 milioni. Secondo il nostro team, questa è una previsione ottimistica: in 40 anni, la popolazione tedesca dovrebbe essere di circa 52,6 milioni di persone, una considerevole riduzione del 34% rispetto agli attuali 81 milioni, mentre per la fine del secolo, la popolazione autoctona, senza origini straniere, si ridurrà fino a 21,6 milioni. Non...

Guidò la nave anti Ong: leader di Defend Europe arrestato a Londra. Giuseppe De Lorenzo

Arrestato, rinchiuso in un centro di detenzione “con spacciatori, stupratori e criminali”, rimpatriato in Austria e bandito a vita dall’Inghilterra. La sua colpa? Far parte di una organizzazione di destra, impegnata nella lotta all’immigrazione di massa, e aver preso un aereo per partecipare ad un comizio a Londra sulla libertà d’espressione. Alla faccia della democrazia. Martin Sellner, attivista politico e leader di Generazione Identitaria a Vienna, era tra i capi di Defend Europe. Forse ricorderete la C-Star, il natante anti-Ong che per settimane ha navigato di fronte alle coste della Libia per contrastare “l’importazione”...

Soros dona a se stesso 18 miliardi di dollari. Il ruolo dei think tanks nella promozione della società aperta

Hollywood ha raccolto 53 milioni di dollari per l’esercito israeliano – Tsahal. Naturalmente, è mancata la donazione di Georges Soros: quella radunata al gala di BeverlyHill è la “destra” ebraica guerrafondaia e adoratrice di Netanyahu, mentre Soros è “di sinistra”, detesta Netanyahu e ne è detestato, invece di eserciti vuole diffondere i principi della democrazia nell’Europa orientale, anzi più precisamente della “società aperta”: ondate di immigrati neri, limitazione delle nascite, aborto, diritti LGBTQ….. A questo scopo ha fondato la sua “charity”, la Open Society. A questa il magnate, 89 anni,...

Emergenza sbarchi e programma di invasione sempre più accelerato. Enorme giro d’affari per trafficanti di persone. Luciano Lago

Sulle coste del sud Italia è ormai emergenza sbarchi con strutture portuali e centi di accoglienza al collasso. Dai porti della Sicilia fino a a Reggio Calabria, Crotone e Vibo Valentia è un susseguirsi di arrivi di navi delle ONG, barconi e navi della Marina che traghettano masse di migranti clandestini in Italia prelevati dalle coste del Nord Africa. Ormai il sistema di attendere la chiamata dei trafficianti, mentre le navi delle ONG stazionano davanti alle coste libiche, a volte a poche continaia di metri, assicura un flusso costante che...

Soros da Gentiloni per salvare l'operazione migranti

La grande invasione di massa. Soros a Roma per salvare l’operazione migranti. Fulvio Grimaldi

La preoccupazione deve essere tanto forte, rasentando il panico, quanto è sporca l’operazione, se George Soros, da mezzo secolo grande stragista sociale, si è precipitato da colui che falsamente presume nostro presidente del consiglio (ma avrà incontrato anche quello effettivo). In ballo era l’urgenza di applicare una sutura veloce e conclusiva allo squarcio aperto nel corpo del reato dal benemerito procuratore di Catania,  Zuccaro, dai suoi emuli a Trapani e dall’altrettanto benemerito M5S, con il sostegno strumentale, non qualificante, ma utile, di qualche elemento politico e mediatico spurio. Uno squarcio...

error: Alert: Content is protected !!