iran Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: iran

Il tessitore di tappeti persiani, tramite il Venezuela, ha colpito nel cortile di casa degli Stati Uniti. Elijah J. Magnier

Le petroliere iraniane erano a 2200 km dalle coste degli Stati Uniti quando la “Fortune” battente bandiera iraniana entrava nelle acque giurisdizionali venezuelane sfidando l’embargo e le minacce degli Stati Uniti. La Repubblica Islamica mandava così messaggi in tutte le direzioni. Il primo messaggio veniva inviato all’amministrazione americana dopo che i leader dei paesi arabi e del Golfo avevano trasmesso alle autorità di Teheran questo avviso: “Washington è determinata a fermare le petroliere iraniane in navigazione verso il Venezuela.”  L’Iran...

Diego Vida: “L’IRAN è un paese sovrano che offre molte opportunità di lavoro”

Noto per aver lavorato agli effetti speciali di film come Mission Impossibile e Fast and Furius, da anni il produttore cinematografico Diego Vida ha scelto di vivere in Iran. Lo abbiamo intervistato per raccogliere la sua testimonianza sull’Iran, una nazione sensibilmente diversa da quella che i media mainstream raccontano. In qualità di produttore cinematografico che ha collaborato anche alla produzione di famosi film di Hollywood e che ha vissuto in vari paesi, oltre ad essere stato un tennista professionista e...

La politica americana è una continuazione delle guerre di Israele con altri mezzi. Gilad Atzmon

Il teorico militare prussiano del XIX secolo Carl von Clausewitz aveva fato notare che la guerra è la continuazione della politica con altri mezzi. Questa è una descrizione appropriata della strategia militare e della geopolitica iraniana. È coerente con la logica che aveva guidato il generale Qasem Soleimani negli ultimi due decenni. Da stratega militare di notevole valore, Soleimani aveva capito che la distanza tra A e B non è necessariamente identica alla distanza tra B ed A. Iran e...

Primo ministro iracheno: non solo l’agguato a Soleimani, ma anche continue ritorsioni e minacce ai danni dell’Iraq

Le notizie che arrivano dal parlamento iracheno, davanti al quale ha parlato il primo ministro Abdul Mahdi, ci disegnano un quadro molto scoraggiante dello stato in cui versa la civiltà occidentale. In Iraq gli Stati Uniti hanno teso un vero e proprio agguato al Generale Soleimani, che era a Baghdad in missione diplomatica, su richiesta di Trump in persona. Non solo, ma Abdul Mahdi ha denunciato molti altri soprusi commessi dagli Stati Uniti ai danni dell’Iraq. Ci sorprende che la...

Soleimani attirato in una trappola organizzata dagli Stati Uniti?

Questa è una notizia che la stampa ufficiale italiana non ha dato, eppure è vera oltreché essere molto importante. Il generale Soleimani era in missione ufficiale e si era recato a Baghdad con un aereo di linea per condurre trattative finalizzate a diminuire la tensione tra l’Iran e l’Arabia Saudita. Le trattative erano state sollecitate dal Presidente Trump, che aveva anche ringraziato il primo ministro irakeno poco prima dell’attacco. Quindi, non si tratta soltanto di un atto di terrorismo internazionale,...

Le bombe innescate dell’economia reale. Comidad

La gerarchia internazionale è composta da Paesi giudici e Paesi perennemente imputati. Nei prossimi vertici internazionali il governo cinese sarà chiamato a rendere conto delle manifestazioni di Hong Kong, quando invece nessuno si era sognato di mettere sulla sedia degli imputati gli USA o il Regno Unito per le rivolte e le repressioni razziali di Ferguson o di Birmingham. Se ai meccanismi della gerarchia internazionale si aggiunge il lobbying commerciale, l’effetto è esplosivo. Oggi l’Iran viene accusato dagli USA e...

Chi sono gli incendiari di petroliere. Manlio Dinucci

Manlio Dinucci ci esorta a vedere le cose con distacco. Egli colloca i sabotaggi delle petroliere, di cui Washington accusa Teheran, nel quadro della politica energetica globale degli Stati Uniti. Così facendo, mostra che, contrariamente alle apparenze, Mike Pompeo non mira all’Iran, bensì all’Europa. Mentre gli Stati uniti preparano una nuova escalation in Medio Oriente, accusando l’Iran di attaccare le petroliere nel Golfo di Oman, il vice-premier Matteo Salvini incontra a Washington il segretario di Stato Mike Pompeo, uno degli...

Attenzione! Stanno preparando la guerra contro l’Iran. Giulietto Chiesa

Accusano Teheran di attaccare con i droni i paesi del Golfo. In realtà sono altri. Ma già vedete, giornali e tv diffondono fake news già con tutti i dettagli. Senza verifica. E diffondono informazioni false che accusano Teheran di attaccare con i droni i paesi del Golfo. In realtà sono CIA e Mossad a realizzare gli attacchi. Ma vedrete, anzi già vedete, i nostri giornali e le nostre tv diffondere le fake news già preparate con tutti i dettagli. Senza...

Israele: la trave e la pagliuzza. Massimo Mazzucco

Dopo i bombardamenti di quelli che Israele definisce “postazioni iraniane in Siria”, l’esercito israeliano (IDF) ha cercato di spostare la battaglia a livello mediatico, pubblicando sul proprio profilo di twitter una cartina geografica della zona, nella quale ha indicato con delle frecce rosse “dove si trova l’Iran” (“where Iran is”) e “dove dovrebbe stare l’Iran” (“where Iran belongs”). Ma il popolo di Twitter non si è lasciato sfuggire la ghiotta occasione, ed ha prontamente replicato con un’altra cartina, che ha...

L’intervista di Paul Craig Roberts all’American Herald Tribune

AHT: Lei crede che nessun accordo con Washington possa essere ritenuto degno di fiducia; che cosa ci insegna la storia a questo proposito? PCR: C’è una maglietta con la scritta: “Certo che puoi fidarti del governo, chiedi agli Indiani.” Alcuni governi sono più degni di fiducia di altri. Reagan, per esempio, aveva detto che avrebbe posto termine alla stagflazione e lo ha fatto. Reagan avevava detto che avrebbe terminato la guerra fredda e lo abbiamo fatto. Eisenhower ci aveva messo...

Iran abbandona il dollaro per l’euro. File alle banche. Il rial crolla -33%. Cesare Mais

L’Iran è passato dal dollaro USA all’euro come valuta estera nelle transazioni ufficiali, secondo quanto riferito dai media di stato di Tehran mercoledì. La decisione è stata presa in una riunione di gabinetto, dato che il governo cerca di gestire i tassi di cambio per sostenere la moneta nazionale rial, in crollo verticale, nel tentativo di ridurre la dipendenza dalla valuta americana. La mossa potrebbe avere implicazioni geopolitiche devastanti. In Medio Oriente non si sono mai sopiti infatti i rumor...

Ebrei in Iran, un esempio per il mondo

La libertà che le minoranze religiose godono in Iran non ha eguali nel mondo, dal momento che ebrei e cristiani possono praticare liberamente i loro rituali religiosi e vivere in totale armonia con le altre comunità iraniane. L’Iran è una Repubblica Islamica, ma gli iraniani non sono solo musulmani. Nel Paese vivono anche zoroastriani, cristiani ed ebrei, come minoranze religiose riconosciute, liberi di praticare i propri riti e la propria cultura. Sono circa 25-30 mila gli ebrei che vivono nel...

Iran: arrestato un cittadino europeo. E’ accusato di aver guidato i disordini nella città di Boruyerd

L’Iran ha arrestato una persona di nazionalità europea per avere incoraggiato e guidato disordini avvenuti nella città di Boruyerd, situata nella provincia occidentale del Lorestan, durante le proteste relative alla situazione economica del paese. “Un cittadino europeo è stato arrestato a Boruyerd (…) Questa persona era stata addestrata dai servizi di intelligence europei e guidava i rivoltosi”, ha detto Hamidreza Abolhasani, capo del Dipartimento di giustizia della città. Per diversi giorni, diverse città in Iran sono state teatro di proteste pacifiche –...

Come fu terminato il missile Condor costruito in Iraq da Saddam Hussein, Egitto e Argentina. Maurizio Blondet

Il 6 dicembre scorso, alcuni media hanno riportato questa notizia: “Cristina Fernandez de Kirchner, ex presidente dell’Argentina e ora senatrice, è stata incriminata da un giudice federale che ne ha chiesto l’arresto preventivo. L’inchiesta in cui è coinvolta riguarda un memorandum d’intesa firmato fra il suo governo e l’Iran nel 2013: l’accordo era stato fatto nell’ambito delle indagini di Buenos Aires sull’attentato contro l’associazione ebraica Amia del 1994, in cui morirono 85 persone. Due anni dopo, il procuratore che indagava...

Bandiera di USraele e simboli distintivi

Mosca “avverte” severamente Israele. Che morde il freno. Maurizio Blondet

“Se violasse la tregua, la Russia saprebbe come regolarsi”: un severo avvertimento è stato lanciato dal generale Aleksei Kozin, numero due del Centro di Comando delle forze russe nella Siria meridionale al governo israeliano, contro ogni “tentativo di violazione del cessate il fuoco nel Sud della Siria”. Evidentemente sanno che Sion preparava qualche colpo. Notoriamente, ciò che ha messo lo stato ebraico in quelle condizioni di ansia esistenziale e di stress pre-traumatico, così etnicamente tipico, lo costringono talvolta a bombardare col fosforo...

error: Alert: Content is protected !!