macron Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: macron

La posta in gioco nel restauro di Notre-Dame. Thierry Meyssan

L’Eliseo ha approfittato dell’incendio di Notre-Dame di Parigi per portare felicemente a termine un progetto che aveva nel cassetto. In vista dei Giochi Olimpici del 2024 e dell’Esposizione Universale del 2025, l’Eliseo ha voluto regole inedite, che esulano dalle procedure per le gare d’appalto e dal rispetto del patrimonio, finalizzate non già al restauro della cattedrale, bensì alla trasformazione dell’Île de la Cité nella prima località turistica europea. Per sottrarsi a vincoli giudiziari, l’Eliseo ha arbitrariamente imposto l’ipotesi di un incidente di cantiere. L’incendio della cattedrale di Notre-Dame Quando, la...

Macron e la malizia che scambia Antisionismo con Antisemitismo. Jonathan Cook

Fino a che punto l’approccio della comunità internazionale verso Israele abbia invertito la sua strada nell’ultimo mezzo secolo, lo si può misurare guardando semplicemente le sorti che ha seguito una sola parola: Sionismo. Nel 1975 all’assemblea generale delle Nazioni Unite, gran parte del mondo si mise contro Stati Uniti ed Europa dichiarando che il sionismo, l’ideologia alla base di Israele, “è una forma di razzismo e di discriminazione razziale”. Gli occidentali in genere restarono scioccati. Il Sionismo, che gli avevano raccontato fino a quel momento, era un movimento di liberazione...

Macron, il Piccolo Principe, paggio dei Rothschild e Imperatore della Françafrique, si è offeso (e richiama l’ambasciatore). Alba Giusi

Il Piccolo Principe si è offeso, e Papà Rothschild gli ha consigliato di richiamare l’ambasciatore in Italia. E il Principino Macron così ha fatto. Sono stati teneri i politici italiani. Anche Di Battista, che di solito esagera, è stato molto diplomatico. Gli ha detto: “Macron richiami i dirigenti francesi dalle banche dell’Africa”. Bene, Di Battista sta imparando l’arte della diplomazia. Ha fatto un corso in Cina? Avrebbe potuto (e forse voluto) mandarlo a quel paese, ma non lo ha fatto. Riporto le sue parole: “Noi abbiamo sollevato una serie di questioni,...

La caduta di Macron. Decisa dai suoi creatori? Maurizio Blondet

Sta venendo fuori tutto. Benalla, la guardia del corpo personale di Macron, aveva le chiavi della villa del Toquet, proprietà privatissima di Brigitte ed Emmanuel: viveva “In intimità con la coppia presidenziale”. Aveva ricevuto dalla DGSI (spionaggio interno) l’abilitazione “Sécret Défense”, come un membro importante del governo. Era stato fornito di un badge che gli dava accesso privilegiato all’Assemblea Nazionale, come un parlamentare. Era interno al Grande Oriente di Francia, collegato con la Loggia Emir Abdel Kader. Soprattutto, Benalla ha un legame preciso con i mega-attentati “islamici” del 13 novembre...

Le incognite della nuova guerra coloniale per la Libia. Comidad

Vi sono momenti storici in cui la propaganda avversaria può diventare, invece che un problema, addirittura un fattore di traino. È accaduto in questi anni a Putin, il quale è stato indirettamente santificato dalla propaganda occidentale che cercava di criminalizzarlo. Accadde al Partito Comunista Italiano tra il 1974 ed il 1975, quando la segreteria democristiana di Amintore Fanfani condusse la polemica anticomunista in modo così puntiglioso, astioso e destabilizzante da rendere simpatico il PCI ai settori dell’elettorato desiderosi di stabilità. Lega e 5 Stelle stanno oggi traendo un analogo vantaggio...

Chi finanzia Macron – George Soros: 2.365.910,16 €, David Rothschild: 976.126,87 €, Goldman-Sachs: 2.145.100 €. Maurizio Blondet

Pubblicato il contenuto di Macronleaks, una montagna di documenti archiviata nelle caselle di posta elettronica dello staff di Emmanuel Macrone che l’elettorato francese aveva il diritto di conoscere prima della consultazione per le presidenziali. La stampa d’oltralpe e in particolare Le Monde ha rilasciato un comunicato stampa nel quale afferma espressamente di non aver voluto rivelare il contenuto dei file, per i timori di “influenzare il ballottaggio”: alla faccia del “cane da guardia della democrazia”, interessi oligarchici anteposti a quelli del popolo. Al solito certi mezzucci hanno le gambe corte e i file sono stati in qualche modo...

Gli sbarchi sono colpa della Francia e adesso 7 milioni di migranti spaventano l’Europa. Alberto Negri

L’Unione europea e la Nato dovrebbero prima di tutto tentare di stabilizzare la Libia e l’Africa subsahariana (cosa che in parte fanno francesi e americani con le missioni militari in Mali e Niger) ma per ora nessuno ha intenzione di farci questo favore: mentre in Siria sono presenti ufficialmente tutti gli eserciti del mondo, la Libia viene lasciata alla sua deriva che si infrange con il suo carico tragico di migranti sulle nostre sponde. Nello scontro Italia-Francia a Macron e Salvini mancano le puntate precedenti e forse anche un pezzo...

androide Data di Star Trek 02

Siamo sicuri che Macron non sia l’androide Data di Star Trek? Alba Giusi

La somiglianza tra Macron e Data, l’androide di Star Trek, è notevole. Siamo sicuri che Macron non sia proprio lui, in carne e ossa? Che cosa sappiamo esattamente di Macron? Sappiamo che è stato disegnato da Attali e programmato dai Rothschild e dalle elite finanziarie al potere. Sappiamo che i suoi comportamenti visibili sono stati ideati dalla moglie Brigitte. Sappiamo anche che i media collusi con l’elite lo ritraggono sempre in modo tale da esaltarne le qualità fotogeniche. Indubbiamente Macron è un prodotto ben riuscito. In pochi mesi ha conquistato...

L’orribile avvenire che ci promette Attali. Maurizio Blondet

Emanuel Macron, le président, ha un progetto: uscire – come aveva promesso – dallo ”stato d’emergenza” in vigore dalla strage terroristica di Charlie Hebdo, facendolo diventare lo stato normale e permanente della Francia. Lo ha rivelato Le Monde, a proposito di un progetto di legge riservato in formazione: “Si tratta di far entrare nella legge ordinaria gli strumenti dello stato l’urgenza per lottare contro il terrorismo: domicilio coatto, perquisizioni diurne e notturne, chiusura dei luoghi di culto, zone di protezione e di sicurezza, misure faro che il ministro dell’Interno e...

Macron_Hollande

Ora i Rothschild hanno i codici nucleari francesi e il ricatto hacker dissimula tutto. E’ un mondo sano. Mauro Bottarelli

Stamattina, con un cerimonia ufficiale all’Eliseo, Emmanuel Macron è divenuto il nuovo presidente della Francia. Francois Hollande, suo predecessore, prima di scivolare nell’oblio della storia e nell’anonimato politico, gli ha consegnato i codici nucleari: dunque, la maggioranza del mondo saluta e festeggia il fatto che da oggi la Banca Rothschild abbia in mano le chiavi della deterrenza atomica francese. E, state certi, che siamo bel al di là del simbolismo. Per almeno tre motivi. Primo, fino alla fine dei luglio in Francia è ancora in vigore lo stato di emergenza...

Che bella storia d'amore tra Macron Brigitte e i Rothschild

Ma che bella storia d’amore! Macron, Brigitte e la grande finanza dei Rothschild. Alba Giusi

I media mainstream spacciano per bella la storia d’amore tra Macron e Brigitte. Insomma… Una donna sposata con tre figli, di cui due adolescenti, fa le corna al marito con un suo allievo, compagno di scuola dei suoi figli, tra l’altro minorenne… Non so, mi sembra una storia di ordinaria pedofilia che normalmente finisce in tribunale. Qualsiasi giudice condannerebbe un uomo di quarant’anni, sposato e con tre figli, che si porta a letto una sua allieva di sedici. E i genitori di questa, se non sta attento, gli fanno pure la...

Asterix e Obelisk

Emmanuel Macron, l’androide dei Rothschild e della grande finanza mondialista. Alba Giusi

Certo, bisogna ammettere che i francesi non sono più quelli di una volta. I nipotini di Napoleone Bonaparte, pronipoti di Asterix, leggendari difensori della propria libertà, disposti a morire pur di averla, ormai sono irriconoscibili. L’ombra di sé stessi. Emmanuel Macron, duemila anni fa l’avrebbero appeso a un palo per tradimento. Oggi invece lo vogliono al potere. Un androide del potentato finanziario che sta governando il mondo. Solo questo, un androide vuoto. Che cosa si aspettano i francesi da lui, bisognerebbe chiederlo a loro. E’ un servo dei Rothschild e...

Banque Privée Edmond de Rothschild, in due anni Emmanuel Macron diventa alto dirigente della Banca Rothschild. Una carriera folgorante che lo porta a diventare multi milionario

Chi è Emmanuel Macron? Un leader dei Rothschild, creato dal nulla per governare la globalizzazione. Alba Giusi

Chi è Emmanuel Macron? Lo capiamo leggendo la sua biografia, quella ufficiale intendo. Nulla di inventato. Nato il 21 dicembre 1977, piccolo borghese figlio di due insegnanti, laureatosi in studi economici, nel 2004 entra nell’Inspection Générale des Finances (IGF – l’equivalente della nostra Agenzia delle Entrate). Fin qui nulla di particolare. Una carriera a dir poco classica, un posto pubblico a 27 anni. La svolta nella vita di Macron L’inversione a “U” inizia nel 2007, all’età di trent’anni: dopo anni di amore clandestino, sposa Brigitte Trogneux, nata il 13 aprile...

error: Alert: Content is protected !!