mafia nigeriana Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: mafia nigeriana

“Sea Watch” e il teatro dell’assurdo. Riprendere i flussi migratori verso l’Italia, l’obiettivo dei globalisti. Luciano Lago

Spettacolo sciacallesco ed assieme farsesco quello che si è palesato attorno alla nave della ONG Sea Watch, ancorata al largo di Siracusa, dagli esponenti delle forze politiche globaliste assortite che cercano di fermare il nuovo corso sovranista ed anti-migratorio del governo giallo/verde. Un drappello di tre deputati, un radicale, un estremista di sinistra e una di Forza Italia, tutti assieme appassionatamente per richiedere l’attracco della nave e lo sbarco dei “poveri profughi”. Un gesto simbolico ed importante per autorizzare la nave della nota ONG nel continuare il suo traghettamento collegato...

Mafia nigeriana, prostitute nigeriane, come mai così poca gente in carcere?

Come mai i mafiosi nigeriani, albanesi, georgiani e cinesi sono tutti a piede libero? Giorgio Lunardi

Leggiamo l’articolo 416 bis del Codice Penale, introdotto il 13 settembre 1982. Chiunque fa parte di un’associazione di tipo mafioso formata da tre o più persone, è punito con la reclusione da dieci a quindici anni. Coloro che promuovono, dirigono o organizzano l’associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da dodici a diciotto anni. L’associazione è di tipo mafioso quando coloro che ne fanno parte si avvalgono della forza di intimidazione del vincolo associativo e della condizione di assoggettamento e di omertà che ne deriva per commettere delitti, per acquisire in modo diretto o indiretto la gestione o comunque il controllo di attività...

Black Axe, la Cosa Nostra nigeriana. Massimo Caruso

Si chiama Black Axe e funziona come Cosa Nostra. La mafia nigeriana era finita nel mirino delle indagini della procura di Palermo che ha prodotto 14 condannati per un totale di 87 anni di carcere. Il gup Claudia Rosini non ha avuto dubbi nel condannare gli imputati per associazione mafiosa ed altri reati tra cui lesioni e violenza sessuale. La base rimaneva in Nigeria, ma nello storico quartiere di Ballarò a Palermo, gli affiliati gestivano e controllavano tutta una serie di attività criminali che andavano dallo spaccio di sostanze stupefacenti allo sfruttamento della...

error: Alert: Content is protected !!