ong Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: ong

I finti naufraghi e la tratta degli africani. Nulla di nuovo sotto il sole. Alba Giusi

I magistrati non confermano il carcere per Carola Rackete perché “ha salvato vite umane” e quindi non può essere incarcerata e nemmeno espulsa. Tutto ciò che ha fatto è stato in qualche modo avallato e approvato dai magistrati, sulla base di questo assunto. E la manovra contro le motovedette? Era in stato di necessità. Doveva salvare vite umane che evidentemente contano più di quelle che ha messo a rischio con la consapevolezza di un capitano (o una capitana). Ma è vero che Carola Rackete ha salvato vite umane? Analizziamo la...

I falsi del politicamente scorretto sulle ONG. Comidad

Il modello di narrazione del politicorretto ha ormai disgustato un’opinione pubblica che vi identifica un modello comunicativo a carattere fiabesco ed edificante, privo di agganci con la realtà e con le istanze popolari. Ciò finisce indirettamente per accreditare il modello comunicativo opposto, quello del politicamente scorretto, a cui si rischia di riconoscere sempre di più una presunta aderenza ai dati reali. Oggi la casa madre del politicamente scorretto è Washington, perciò è ancora una volta dagli USA che partono i dettami della nuova narrazione. Di recente uno degli alfieri del...

Sui migranti, un successo internazionale e morale. Maurizio Blondet

Poiché nessun giornale o tv italiano ve  lo dice, diciamolo: sui migranti, il governo italiano ha riscosso un grande successo internazionale. Un successo politico e morale, perché ha costretto tutti i governi che ci hanno accusato di disumanità e violazioni del codice dei salvataggi  perché “l’Italia chiude i suoi porti”, a dichiarare che chiudono i loro. Esemplare  il caso della Lifeline, la nave di soccorso che (a trasponder spento) ha raccolto 230 e passa africani dalla Libia, il triplo in  più della sua possibilità di soccorso.  Prima chiede di sbarcare...

Braccio di ferro nel Mediterraneo: le ONG sfidano Salvini. Luciano Lago

L’ultima sfida è quella di una ONG tedesca battente bandiera olandese. Si preannuncia un nuovo scontro tra il ministro Salvini e una Ong nel Mediterraneo. La nave della tedesca Lifeline risulta che ha soccorso 224 migranti in vicinanza delle coste della Libia, a circa 18 miglia marine. Il comportamneto della nave appare sospetto visto che hanno spento il trasponder e non hanno contattato la Guardia costiera libica. La nave che batte bandiera olandese, non risulta però iscritta al registro navale olandese, quindi a tutti gli effetti una nave pirata. Il...

Quando le ONG “di soccorso” uccidono di più, bisogna impedirglielo per legge. Maurizio Blondet

In una sua recente ed accurata inchiesta, Francesca Totolo ha fornito la dimostrazione che le  navi delle ONG (specie le più capienti), lungi dal “salvare vite,  ne promuovono  la morte. L’articolo è da leggere. Le ONG “salvano vite”? No: sono la causa delle tragedie in mare- di Francesca Totolo Ne riporto i passi cruciali: …. Già dal grafico pubblicato da Missing Migrants  [un’organizzazione in cui è coinvolta la Open Society di Soros, nd] , si può facilmente constatare che il numero delle morti è drasticamente calato in seguito all’approvazione dell’accordo Italia-Libia e alla radicale diminuzione del numero...

Buonisti dell’accoglienza scatenati contro la guardia costiera libica

Le associazioni pro migranti si mobilitano per chiedere che la Libia non intervenga contro il traffico di essere umani che si verifica davanti alle proprie coste. Per le Ong la Libia, sostanzialmente, non ha il diritto di intervenire contro il traffico di essere umani. Terre des Hommes condivide le forti preoccupazioni delle Ong impegnate in operazioni davanti alle coste libiche, perché si troverebbero ad agire “in un quadro politico complesso e poco chiaro”. Secondo Terre des Hommes è assolutamente necessario arrivare al più presto a un Protocollo chiaro che regoli...

Qualche riflessione su Bardonecchia. Maurizio Blondet

.. Non ho voglia di spendere una riga sull’indignazione degli “europeisti”, da Enrico Letta  de la Sorbonne  a Martina  e PD in genere. Mi limito a copiare e incollare alcuni tweet adatti alla questione Giampaolo Rossi Art. 41 Trattato di #Schengen. Volete l’Europa senza nazioni? Scrivete sui vostri striscioni “no border no State?” Siete contro gli Stati nazionali? Favorite l’immigrazione con le vostre Ong? Vi piaceva #Macron? E ora beccatevi questo, pirla che non siete altro. #Bardonecchia  Giuse: “Gli tolgono Banca Centrale e moneta e non fanno una piega. Gli impongono governi tecnici che ci...

avvelenamento con arsenico

Il più grande avvelenamento di massa della storia umana. Miguel Martinez

Il lato ormai chiaro e scoperchiato di Oxfam, lo conosciamo tutti: la charity britannica è accusata di aver coperto una notevole attività di bunga bunga nei propri uffici a Haiti e forse altrove. Di questo non so dire nulla, e anzi ho sempre qualche dubbio quando esplodono scandali insieme così clamorosi e così difficili da dimostrare. Questo scandalo però ha permesso di scoprire un lato ben più oscuro di Oxfam, come racconta in un interessante articolo Theodore Dalrymple. Ma prima andiamo sul sito italiano di Oxfam. Dove troviamo la foto di una certa signora Aramla, nazionalità imprecisata....

Putin e il ruolo delle ONG straniere in Russia. Spie o agenti della società civile?

Una legge approvata nel novembre del 2012 prevede che tutte le organizzazioni non governative con scopi politici che operano in Russia devono registrarsi e dichiarare la provenienza dei loro finanziamenti. La nuova legge dovrebbe impedire, negli anni a venire, l’intromissione nella politica interna russa degli stati esteri. Alle Ong con fini politici che ricevono sovvenzioni da altri Paesi è infatti richiesto di registrarsi come “agenti esteri” e sottoporsi a rigorosi controlli sulle attività e sulla contabilità. L’intento politico alla base di questo nuovo ordinamento è chiaro. Molte Ong russe ricevono...

L’Unione Europea non sta militarizzando l’Africa per fermare la migrazione, ma semplicemente per organizzarla

Presentiamo una contro-analisi a “L’UE militarizza l’Africa per fermare la migrazione” che è apparsa su Strategic Culture Foundation. 1) Mentre l’articolo originale offre uno studio interessante dell’ultimo coinvolgimento militare neo-imperialista dei paesi europei in Africa, guidato dal presidente francese Macron, dissentiamo su quello che sarà l’impatto sui flussi migratori che avrà questa operazione e sui reali obiettivi dell’UE. Gli eventi recenti suggeriscono una conclusione piuttosto diversa. Andiamo per ordine. L’estate scorsa, quando è arrivata la notizia che le ONG spedivano migranti in Italia e collaboravano con i trafficanti, il neoeletto...

Caro Gentiloni, perché hai paura delle Ong? Ci nascondi qualcosa? Marcello Foa

C’è un aspetto che proprio non torna della vicenda Ong-immigrati: ma perché il governo Gentiloni deve trattare con le Organizzazioni non governative sul codice di condotta? Mi spiego: in democrazia è normale che vengano sentite le parti in causa ma una volta terminata la consultazione, se l’esecutivo prende una decisione la applica. Con fermezza e chi non la rispetta ne subisce le conseguenze. Anche perché quel codice è piuttosto blando, sarebbero necessarie misure più drastiche, quali il sequestro della nave, avendo appurato, come alcuni politici sostengono da tempo (Salvini è...

Missione Pinotti-USA: stoppare Haftar e riscatto libico – ONG: code di paglia lunghe da Timbuctu al Canale di Sicilia. Fulvio Grimaldi

Qualcuno irride alla “missione farlocca” di Gentiloni-Pinotti-Mogherini-Stato Profondo Usa in Libia. Di farlocco qui c’è soltanto quel Trump che ogni due per tre deve rinnegare qualcosa o qualcuno in cui crede e sbattere i tacchi davanti ai 14 servizi segreti, al Pentagono e ai predatori multinazionali, per evitare che continuino a scuoiarlo a forza di mostruose balle tipo Russiagate (al “manifesto”, che si beve tutto, non dispiaccia se giuriamo che non è vera neanche una virgola, tantomeno una parola e l’intera faccenda diventa grottesca all’evidenza delle ininterrotte interferenze dei servizi e media...

E ora scaricano tutte le responsabilità sulle ONG. Solo per nascondere cosa faremo davvero in Libia. Mauro Bottarelli

Evito di ripetervi per l’ennesima volta il mio parere sulle ONG e sul terzo settore in generale, mi limito a ricordare come – di fatto – il suo sviluppo esponenziale in parallelo al globalismo anni Novanta ne faccia uno strumento dello stesso, oltretutto piegato alla peggiore logica di dumping sociale: privatizzare, de facto, l’assistenza che lo Stato dovrebbe offrire ai suoi cittadini-contribuenti attraverso la logica del senso di colpa e delle donazioni private come nuovo balsamo per l’outsourcing del welfare. Insomma, ci paghiamo l’assistenza senza accorgercene. Punto. Nel caso di...

Impero USA, CIA e ONG

L’Impero USA, la CIA e le ONG. Intervista a F. William Engdahl. Ludwig Watzal

La CIA reclutò la Fratellanza Musulmana per combattere una guerra per procura contro l’Unione Sovietica in Afghanistan, guerra che portò al ritiro dei Sovietici dall’Hindu Kush. Da allora la CIA ha cominciato a usare mercenari per combattere altre guerre per procura nei Balcani, in Cecenia e in Azerbaigian. Per effetto delle guerre di aggressione contro l’Iraq, la Libia, la Siria e lo Yemen, gli Stati Uniti ed i loro stati-vassallo hanno creato violenze e settarismi che hanno portato a guerre civili. Ora CIA e Fratellanza Musulmana sono presenti – come ISIS –...

MOAS

Nave anti-ONG fermata per “traffico di uomini”. Boicottare il buonismo è atto di sopravvivenza. Mauro Bottarelli

Prima di tutto, una premessa doverosa: quanto scrivo riflette unicamente il mio pensiero e la mia volontà di azione, “RischioCalcolato” in quanto blog non è coinvolto in nulla di ciò che sto per dire. Seconda premessa, smettiamola di pensare alle ONG e al cosiddetto “terzo settore” come qualcosa di volontaristico, privatistico e spontaneistico: era forse così ai suoi albori negli anni Sessanta ma, guarda caso, la sua espansione massima si è avuta durante gli anni del nascente globalismo e della “Terza via” di Clinton e Blair. Le ONG sono il...

error: Alert: Content is protected !!