petrolio Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: petrolio

Il miracolo dello shale oil americano è davvero un miracolo? Luca Longo

Da alcune settimane i media americani evidenziano i record raggiunti dalla produzione nazionale di petrolio. La notizia è che gli Usa si avviano ad esportare più petrolio di quello che consumano pur essendo la nazione più ricca del pianeta. Tutti i media sottolineano che il Texas arriverà a produrre addirittura più greggio dell’Iran o dell’Iraq e che – se lo considerassimo come una nazione indipendente – diventerebbe il terzo produttore di petrolio al mondo. Ma da dove salta fuori quello che è già stato battezzato lo shale miracle, il miracolo dello shale? Per capirlo dobbiamo...

Petrolio in Yuan: La Cina è pronta a rivoluzionare il mercato petrolifero. Giulietto Chiesa

La notizia è che il 26 marzo la Borsa di Shanghai comincerà a vendere futures petroliferi in yuan. Per la prima volta in assoluto, cioè, gl’investitori stranieri potranno avere accesso a quel mercato nella moneta sovrana cinese. La fonte è ufficiale ed è la Commissione di stato per le questioni del mercato delle valute (CSRC). Dunque avremo, al posto o, per meglio dire, in competizione con i petrodollari, i “petroyuan”. E potrebbe essere un risoluto cambio di marcia strategico, in grado di modificare tutti i parametri dei mercati, tanto quelli petroliferi quanto...

OPEC: come Putin ha tolto la “corona petrolifera” all’Arabia Saudita. Ktov Kurse

Per oltre mezzo secolo, i ministri del petrolio sauditi hanno deciso i movimenti di mercato, dicendo poche parole su quale fosse la decisione dell’OPEC al successivo incontro, intascando milioni, se non miliardi, di dollari di profitto. Ora la situazione è cambiata. Gli incontri dell’OPEC continuano a condizionare i prezzi, ma non c’è più l’influenza dell’Arabia Saudita, ma di un Paese che non fa parte dell’OPEC: la Russia e, più specificamente, Vladimir Putin. Da quando è stato raggiunto l’accordo della Russia con l’OPEC per ridurre la produzione lo scorso anno, Putin...

Golden Standard e bigiotteria – Gli infami delle fake news – Ordigno Regeni su Medioriente e Mediterraneo. Fulvio Grimaldi

Da quelli che danno la caccia alle informazioni che disturbano l’establishment dei ladri, corrotti, mafiosi, massoni, assassini seriali, che governano i vari paesi dell’area euro-atlantica, che hanno già stabilito sanzioni, radiazioni, eliminazioni, punizioni per chi insiste a diffondere quelle per le quali hanno inventato il termine “fake news” (notizie farlocche), o che, come la Boldrini, le promuovono da noi, il New York Times, house organ della lobby israelo-talmudista internazionale viene giudicato la Bocca della verità, il Golden Standard del giornalismo mondiale. E non potrebbe che essere così, dato che questo giornale è...

Afghanistan, un paese strategico per gli interessi americani

Afghanistan: perché è così importante?

L’Afghanistan ha una storia molto sofferta, terra di passaggio per alcuni grandi conquistatori, quali Alessandro Magno a Gengis Khan, invasa da Unni Bianchi e Turchi, contesa tra Russia e Inghilterra nell’ottocento, invasa dall’Unione Sovietica a fine novecento. Abitata da un popolo di origine indoeuropea, nostri cugini, se vogliamo dirla con questi termini, suddivisi in tribù, disperse in una terra per lo più arida, montagnosa e inospitale, poveri di risorse naturali. Terra di terremoti devastanti, eppure tutti la vogliono. Per alcuni l’Afghanistan è molto importante. Perché l’Afghanistan è così importante Non ci soffermiamo...

Siria, una posizione strategica

Perché la Siria è così importante? Posizione strategica e risorse naturali. Alba Giusi

Le riserve petrolifere della Siria ammontano a 2,5 miliardi di barili e sono seconde solo a quelle dell’Iraq. Ciò rendeva la Siria, il passato è d’obbligo, uno dei maggiori produttori ed esportatori di greggio in Medio Oriente. Oltre al petrolio, la Siria possiede consistenti riserve di gas naturale, usate finora per il consumo interno, soprattutto per riconvertire a gas le centrali termoelettriche. Lo sfruttamento delle risorse naturali ha sempre garantito allo stato siriano notevoli entrate finanziarie, provenienti soprattutto dalle esportazioni in Europa. Tutto questo flusso di denaro è stato utilizzato per creare uno stato...

error: Alert: Content is protected !!