pornografia Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: pornografia

L’umanità “liberata” che fa? Si masturba estinguendosi. Maurizio Blondet

Da Repubblica: “A Torino apre la prima casa di appuntamenti con sex dolls per uomini e donne”. Nell’articolo apprendiamo che è una iniziativa della LumiDolls, la società catalana che offre intrattenimento ludico-sessuale con realistiche e realistici, ed ha già aperto case simili a Barcellona e Mosca. Sul loro sito internet spiegano: “Vogliamo farvi godere della sessualità in un modo completamente diverso, in uno spazio lussuoso, assolutamente riservato e del tutto legale”.  Quel che offrono, si chiama in fondo  masturbazione. Ma come hanno fatto presto ad arrivare le novità. Appena un mese fa,...

Strumenti del controllo sociale: la pornografia è una droga che ha effetti su cervello, relazioni personali e società

La pornografia è uno strumento di controllo sociale di cui si avvale il potere. Funziona come una droga: l’aspetto più preoccupante è l’accesso infinitamente più semplice, perché basta un clic. E il potere non fa nulla per impedire che questo clic sia fatto, poco importa se coinvolge sempre più spesso giovani e gionanissimi. Danneggia il cervello La pornografia è come una droga: la semplice vista della cocaina e della pornografia non sembrano avere molto in comune, ma gli studi hanno dimostrato che l’uso della pornografia fa sì che il cervello liberi prodotti...

rapebot

La Tech vi offrirà un corpo da stuprare per 10 mila dollari. Donne? Paolo Barnard

Ok, riprendetevi dallo shock, l’immagine è pertinente, purtroppo, lo capirete dopo. Chissà se con questo articolo sveglio le donne sul Mostro di TECH in Artificial Intelligence (A.I.) che deglutirà la civiltà umana nell’arco di pochi bocconi, e che già oggi mastica come uno squalo. Me lo chiedo perché dopo un anno di miei allarmi documentatissimi sulla nuova schiavitù mondiale, le lettrici ancora mi considerano un intellettuale misogino oggi disceso nella follia futuristica. I maschi no, molti di loro hanno compreso che, di nuovo, ci sto vedendo lunghissimo. Donne, questo non...

La seduzione è in crisi. Vanni Codeluppi

“Chiediamoci a chi giova allontanare gli uomini dalle donne e spingere verso l’unisex un’umanità intera, ed avremo chiara l’immagine ed il fine dell’Impero”  Alessandro Benigni La seduzione è entrata attualmente in una situazione di crisi, perché gli uomini tendono sempre più a spostare il loro sguardo dalle donne verso se stessi. Sono tesi cioè a curare soprattutto l’aspetto del loro corpo, che ritengono non all’altezza degli affascinanti modelli di bellezza continuamente proposti da parte dei media. E così succede alle donne, anch’esse sempre più orientate a dirigere il loro sguardo...

Cocaina e metanfetamina: il loro ruolo nella dipendenza da pornografia. Lasha Darkmoon

Ci sono alcune droghe che potenziano il sesso. Questo è ben noto a chiunque le abbia assunte. Sotto la loro influenza, l’intensità dell’esperienza sessuale può moltiplicarsi a dismisura: può essere sacra o satanica, divina o demoniaca, a seconda dello stato mentale in cui si trova la persona, ma è sempre puntuale, frenetica, quasi mistica. E’ per questo che la tossicodipendenza e la dipendenza da sesso procedono spesso insieme, si intensificano a vicenda e portano ad una doppia dipendenza, molto pericolosa per chiunque entri in questo tunnel. La cocaina e la...

7. La pornografia come strumento di controllo: induzione di nuovi atteggiamenti e stili di vita. Alessandro Benigni

Profetiche e realistiche, come sempre, le parole con cui la Chiesa parla dell’uomo. Leggiamo in un documento – del 1989! – del PONTIFICIO CONSIGLIO DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI, intitolato “PORNOGRAFIA E VIOLENZA NEI MEZZI DI COMUNICAZIONE”: “In anni recenti c’è stato nel mondo un radicale mutamento nella percezione dei valori morali, che ha comportato profondi cambiamenti nel modo di pensare e di agire delle persone. In questo processo, i mezzi di comunicazione hanno giocato e continuano a giocare negli individui e nella società un ruolo importante, poiché introducono e riflettono nuovi...

pornografia-cine-per adulti, chi controlla la pornografia

6. La pornografia come strumento di controllo, individuale e sociale: chi detiene il mercato del porno? Alessandro Benigni

Nelle scorse puntate abbiamo delineato qualche motivo di riflessione sul rapporto tra pornografia e controllo sociale, fino all’analisi di alcuni meccanismi neurofisiologici che determinano instupidimento, dipendenza e addirittura problemi di stimolazione sessuale (e quindi erezione nei maschi). Ora veniamo ad occuparci dell’altro aspetto: dai controllati, passiamo ai controllori. Chi detiene il mercato del porno? Prima di tutto, un dato scontato: si tratta di un mercato di proporzioni inimmaginabili. E’ stato calcolato, come ricorda anche Giuliano Guzzo, che ogni secondo su internet vengono spesi oltre 3.000 dollari per acquistare contenuti porno....

5. La pornografia come strumento di controllo: anche la cosiddetta “arte moderna” serve all’addomesticamento. Alessandro Benigni

Nelle precedenti puntate abbiamo visto, sia pure in modo sommario, quali sono i meccanismi neuro fisiologici che la pornografia fa scattare e come può dunque essere utilizzata per indurre il soggetto alla dipendenza. E’ mia convinzione che sia anche questa una delle tante tecniche che l’Impero adopera per arrivare ad un profondo controllo mentale e quindi sociale, beninteso: sempre nella maschera del suo contrario. La pornografia promette infatti il contrario di quello che dà: libertà di espressione e di godimento, mentre invece lega, riducendo in un  pietoso stato di dipendenza,...

sesso e cibo

4. La pornografia come strumento di controllo: il sistema di ricompensa cerebrale. Alessandro Benigni

Dal momento che la pornografia è apparsa su internet, l’accessibilità, l’economicità, e l’anonimato nel consumo di stimoli sessuali visivi hanno attratto milioni di utenti. Partendo dal presupposto che il consumo di materiale pornografico attiva il “meccanismo di ricompensa”, il quale procura presto assuefazione e quindi attiva a sua volta il comportamento di ricerca di novità, inducendo in questo modo alla dipendenza, gli studiosi hanno verificato nei consumatori alterazioni misurabili in termini neurologici. Con l’aiuto della risonanza magnetica, i ricercatori hanno registrato le attività del cervello mentre il i soggetti erano...

3. La pornografia come strumento di controllo: stimoli del piacere, attività cerebrali e dopamina. Alessandro Benigni

“Per impedire il ‘bisogno’ di crearsi una famiglia, gli individui vengono educati fin dall’infanzia ad avere rapporti sessuali liberi e scevri da ogni sentimento affettivo: la monogamia è infatti vietata e il sesso è svincolato dall’amore, le attività dilettevoli più elementari sono incessanti e la promiscuità sessuale, in particolare, è vista come un dovere sociale a tutte le età: dai “giochi sessuali” dei preadolescenti al continuo scambio di partner fra adulti (un rapporto affettivo stabile, infatti, dopo l’abolizione della famiglia, sarebbe visto addirittura come un elemento socialmente pericoloso per il...

2. La pornografia come strumento di controllo: le basi neuro-fisiologiche. Alessandro Benigni

Per capire il presente non bisogna soltanto conoscere il passato, ma anche e soprattutto immaginare il futuro.  Alessandro Benigni Non è un caso che da più parti si sia cominciato a parlare di “pornografia come strumento di educazione sessuale” (qui l’iniziativa di Porn Hub e c’è da scommette che sarà rivolta in particolare ai rapporti omo-erotici). Pensate che sia solo una battuta da pornostar? Il metodo di controllo sociale individuato da Overton agisce a 360 gradi. Per corrompere non solo il senso morale ma soprattutto le abilità cognitive delle future...

1. La pornografia come strumento di controllo mentale individuale e sociale. Alessandro Benigni

«Noi aspiriamo a corrompere per poter dominare» Giuseppe Mazzini (massone, 1805-1872) Un quadro generale E’ questo, quello che ci serve, prima di tutto: un quadro generale di riferimento, in cui tanti fenomeni, apparentemente isolati fra loro, possano essere collegati insieme e spiegati in relazione al controllo: dalle “comunità degli uomini-cane“, all’aborto, alla legalizzazione delle droghe, all’eutanasia, alla “teoria svedese dell’amore“, al divorzio, alla diffusione del consumo di psicofarmaci, aumento dei suicidi, depotenziamento cognitivo in ambito scolastico, e tanto altro ancora. Un quadro, insomma, in cui collocare la pornografia contemporanea, per...

error: Alert: Content is protected !!