privacy Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: privacy

Micro-targeting, profilazioni, algoritmi: il vero problema etico è l’uso da parte della politica dei dati dei cittadini. Bruno Saetta

L’evoluzione tecnologica e la capacità di acquisire ed elaborare quantità enormi di dati hanno portato progressivamente all’introduzione di processi algoritmici praticamente in tutti i campi: dall’istruzione alla sanità e alle attività di polizia, dalla pubblicità alla politica. Gli algoritmi sono anche alla base della presentazione di notizie e video sulle piattaforme online, come i social media. Il posizionamento della notizia dipende da una specifica combinazione di elementi tratti dall’elaborazione dei dati degli utenti. Il primo problema che si presenta con...

I social media sono utilizzati dalla polizia e dalle agenzie di intelligence per raccogliere dati biometrici. Nicholas West

Tra la crisi di Facebook/Cambridge Analytica sulla sorveglianza generale e sull’utilizzo abusivo dei dati privati ​​degli utenti, c’è una tendenza emergente che è infinitamente più inquietante. Il primo episodio è apparso recentement nel Regno Unito, dove la polizia ha ammesso di aver utilizzato una foto inviata tramite WhatsApp per raccogliere le impronte digitali che in seguito sono state utilizzate per condannare 11 persone per reati di droga. Non si tratta di un caso isolato o particolare, ma di una tecnica...

La polizia ti ferma e dirà: Blolckchain prego. Il mondo saprà cosa fai. Snowden impallidisce di fronte a questa. Paolo Barnard

Sapete come controlleranno la vita vostra, come quella dell’anonimo immigrato di Lampedusa? Andate in Finlandia, e chiedete di A.I. Blockchain. Che idea geniale, cari TECH-GLEBA SENZA ALTERNATIVE, sostituire l’identità umana che da 100.000 anni è definita con un nome, poi divenuto certificato di nascita/morte nelle parrocchie medievali, poi carte d’identità/passaporti vari, e poi pagamenti sui conti in banca con le generalità – dicevo, che idea geniale sostituire tutto ciò con un… Codice A.I. di Blockchain, eh? Sto parlando di Star Trek?...

Blockchain, libera, facile da usare e sicura... ma solo finché qualcuno non decide di guardarci dentro

Le transazioni in Bitcoin non sono anonime. L’IRS entra nella blockchain con nuovi software di analisi. Mac Slavo

Per molti anni, uno dei principali incentivi ad acquistare bitcoin è stata la garanzia di anonimato. Mi sorprende molto che ci siano ancora tante persone nel mondo disposte a credere in questa affermazione. Sicuramente, dopo le rivelazioni di Edward Snowden e di altre organizzazioni, come ad esempio Wikileaks, penso sia davvero insensato credere ancora che nel mondo digitale ci sia qualcosa di “anonimo”. Le autorità federali lo stanno già dimostrando che non esiste l’anonimato, nemmeno nel mondo dei Bitcoin. Ed...

Stiamo rinunciando alla nostra privacy, ma la maggior parte delle persone non si preoccupa

Stiamo perdendo la nostra privacy, per sempre. La maggior parte delle persone non se ne preoccupa. Gary North

Possiamo saggiarne l’ennesimo esempio con l’aggiornamento gratuito a Windows 10. È durato un anno. Era difficile non accettare l’invito. Bisognava intraprendere determinati passi per evitare l’aggiornamento. Qui ho spiegato come evitare l’installazione automatica. Windows 10 risucchia i nostri dati nel proprio database. L’accordo di Windows 10 è chiaro: Infine accederemo, divulgheremo e conserveremo i dati personali, compresi i vostri contenuti (come ad esempio il contenuto dei messaggi di posta elettronica, altre comunicazioni private, o file in cartelle private), quando in...

error: Alert: Content is protected !!