Soros Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: Soros

Guida di sopravvivenza: istruzioni dettagliate per non essere presi per antisemiti. Giorgio Lunardi

Abbiamo constatato che il mondo è pieno di pericolosi antisemiti, nemici di Sion, odiatori seriali del popolo eletto. Ci siamo quindi adoperati per elaborare una Guida di Sopravvivenza in cui inserire consigli utili per non essere scambiati per odiosi razzisti, nazisti, fascisti e antisemiti. La guida, una specie di vademecum, contiene un insieme di comportamenti indiziari di antisemitismo, i quali potrebbero costituire una prova certa in caso di processo davanti al Tribunale Internazionale per il Giudizio Universale dei Nemici di Sion (mi pare si chiami così), di prossima costituzione. E...

La censura di Facebook. AVAAZ: la “macchina” di Soros per condizionare le elezioni via Web. Andrea Cinquegrani

Spiccioli di campagna elettorale a botte di fake news. Tutti contro tutti. Siti contro siti. Inaugura le danze l’ex premier Matteo Renzi – apripista della mitica battaglia anti fake – il quale denuncia le bufale via Facebook. Che in tempo praticamente reale chiude 23 pagine per un totale da ben 2 milioni e mezzo di followers. Utenti “che condividevano informazioni false e contenuti divisivi su migranti, antivaccini e antisemiti a ridosso delle elezioni europee, oltre la metà a sostegno di Lega e 5 Stelle”. La decisione – si viene subito...

Soros finanzia l’emigrazione africana, ma non il controllo delle nascite. Chissà perché. Alba Giusi

Nel 1930 in Africa c’erano 150 milioni di abitanti. Oggi ci sono 1.300 milioni. Stando così le cose, nel 2050 gli africani saranno 2.500 milioni. Accogliere in Italia 10 milioni di africani non risolverà nessuno dei problemi dell’Africa. In compenso creerà molti problemi qui da noi, anche perché, non avendo alcun lavoro da offrire, saranno tutti a carico del Sistema Sanitario Nazionale e del welfare pubblico. Per farsi un’idea di come andranno le cose, basta vedere chi abita oggi nelle case popolari. Gli italiani, piano piano, stanno scomparendo. Il magnate...

Soros fuori anche dalla Turchia. Cristina Amoroso

L’Open Society Foundation di George Soros dichiara che cesserà le operazioni in Turchia, pochi giorni dopo che il presidente Recep Tayyip Erdogan ha accusato il filantropo miliardario di cercare di dividere e distruggere le nazioni. La fondazione del filantropo criminalizzata anche in Russia e in Ungheria. L’organizzazione ha affermato che non è più possibile lavorare in Turchia dopo essere diventata l’obiettivo di “affermazioni infondate” nei media e di una rinnovata indagine da parte delle autorità turche sulle proteste di massa contro il governo di Erdogan cinque anni fa, “il ministero...

Due destre e nessuna sinistra. Comidad

Nei suoi interventi contro il Decreto “Sicurezza” voluto dal ministro Salvini, Emma Bonino ha affermato che costringere i migranti nel ghetto nella clandestinità otterrà l’effetto di aumentare l’insicurezza e l’illegalità. In realtà c’è anche di peggio, in quanto tenere i migranti in condizione di clandestinità li rende più ricattabili, mettendoli perciò in condizione di dover accettare salari ancora più bassi; quindi si intensifica quell’effetto di deflazione salariale che costituisce uno dei motivi per i quali viene incentivata l’immigrazione, che serve anche a far concorrenza al ribasso ai lavoratori residenti. Non c’è da...

Soros dona a se stesso 18 miliardi di dollari. Il ruolo dei think tanks nella promozione della società aperta

Hollywood ha raccolto 53 milioni di dollari per l’esercito israeliano – Tsahal. Naturalmente, è mancata la donazione di Georges Soros: quella radunata al gala di BeverlyHill è la “destra” ebraica guerrafondaia e adoratrice di Netanyahu, mentre Soros è “di sinistra”, detesta Netanyahu e ne è detestato, invece di eserciti vuole diffondere i principi della democrazia nell’Europa orientale, anzi più precisamente della “società aperta”: ondate di immigrati neri, limitazione delle nascite, aborto, diritti LGBTQ….. A questo scopo ha fondato la sua “charity”, la Open Society. A questa il magnate, 89 anni,...

George Soros

Soros e il Mito della Democrazia Europea: Una Rivelazione Shock. Alex Gorka

Ormai è un segreto di pulcinella che ” la rete di Soros” abbia un’ampia sfera d’influenza sul Parlamento europeo e su altre istituzioni dell’Unione europea. La  lista di Soros è stata resa pubblica recentemente.  Il documento elenca 226 parlamentari europei provenienti da tutto lo spettro politico, tra cui l’ex Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz, l’ex presidente del Belgio Guy Verhofstadt, sette vicepresidenti e un numero di commissari, coordinatori e questuanti vari. Queste persone portano avanti le idee di Soros, come ad esempio far entrare più migranti, matrimoni dello stesso sesso, integrazione della...

La lista degli eurodeputati di cui Soros può fidarsi. Maria Giovanna Maglie

Affidabili perché? Amichetti di chi? I parlamentari italiani affidabili per George Soros e la sua Open Society, ma soprattutto per i suoi progetti di diffusione di immigrati e profughi in tutta Europa, sono 14, dei quali 13 del Partito Democratico, che a Bruxelles e Strasburgo sta nel gruppo che ora si chiama “alleanza progressista democratici e socialisti”, e 1 della lista Tsipras, che è Barbara Spinelli. Gli altri sono Brando Maria Benifei, Sergio Cofferati, Cecilia Kyenge, Alessia Mosca, Andrea Cozzolino, Elena Gentile, Roberto Gualtieri, Isabella De Monte, Luigi Morgano, Pier...

Guerra ibrida tra Stati Uniti e Russia, come gli Stati Uniti controllano il territorio della Russia

La Terza Guerra Mondiale è già in corso. Si tratta di una guerra ibrida tra Stati Uniti e Russia. Chi vince e chi perde? Paolo Germani

Tra gli Stati Uniti e la Russia è in corso una guerra ibrida, su questo non ci sono dubbi. E a tutti gli effetti, questa può essere già considerata la Terza Guerra Mondiale. Ci sono molti elementi che lo testimoniano, da diversi anni ormai, anche se non si tratta di una guerra dichiarata. Gli schieramenti sono ben definiti. Dalla parte degli Stati Uniti troviamo tutti i paesi occidentali, Italia compresa. Dalla parte della Russia si sono schierati Cina e Iran, con qualche distinguo, soprattutto da parte della Cina. Gli Stati...

George Soros e la open society, dietro a tutte le rivoluzioni colorate

George Schwartz Soros, l’oligarca che possiede la sinistra. Gilad Atzmon

Una email recentemente diffusa da Wikileaks rivela che nel 2011, l’oligarca ebreo George Schwartz Soros diede dettagliate istruzioni al segretario di Stato americano Hillary Clinton su come gestire una rivolta in Albania. https://wikileaks.org/clinton-emails/emailid/28972 Soros fece addirittura il nome di tre candidati che egli riteneva “avere forti legami con i Balcani”. Non sorprendentemente, diversi giorni dopo che la email era stata inviata alla Clinton, l’Unione Europea inviò uno dei nominati di Soros ad incontrare i leader albanesi a Tirana per cercare di mediare la fine della rivolta. La email di Soros...

Soros e Gentiloni

Chi è Soros e i collegamenti con i politici italiani. Francesca Totolo

“Più una situazione si aggrava, meno ci vuole a rovesciarla, e più grande è il lato positivo”. George Soros Il noto filantropo ungherese naturalizzato americano nacque nel 1930 a Budapest con il nome di György Schwartz. Presto però dovette affrontare il dolore causato dal “re di tutti i mali“, il fascismo, che costrinse lui e la sua abbiente famiglia a cambiare il proprio cognome in Soros per sfuggire dal crescente antisemitismo nel Paese. Anzi il padre del “neo-battezzato” George fece di più: Tividar comprò al piccolo erede dei documenti falsi che certificavano l’avvenuta adozione da...

Orban e Netanyahu

Soros e Netanyahu: le due anime, globalista e nazionalista, della lobby sionista. Stefano Zecchinelli

Il recente incontro fra il primo ministro israeliano Netanyahu ed il premier ungherese Viktor Orban ha unito i due leader nazionalisti sciovinisti contro lo speculatore internazionale Soros. Domanda: Chi è il vero nemico dei popoli? Volendo per una volta citare Stalin, le scelte in questo caso sono entrambe peggiori. Certamente Netanyahu e Soros si contendono il primato della pericolosità nazional-imperialistica (Netanyahu) e pan-imperialistica (Soros). Orban, paragonato ai primi due, è soltanto uno dei tanti leader conservatori ‘’ex atlantici’’ pronti a riallinearsi un po’ come quando si trasformò in uno spazzino...

Propaganda pro immigrazione finanziata da soros e dalla unione europea

La propaganda di Soros per favorire la grande sostituzione etnica dei popoli europei. Jack Montgomery

La propaganda all’immigrazione, finanziata da Soros e dalla stessa Commissione Europea: la Fata Madrina accompagna i migranti in Europa su un tappeto volante.   “Europei senza frontiere” è il video promosso dalla Commissione Europea in cui la fata madrina porta i migranti verso l’Europa Occidentale dopo che i razzisti dell’Europa Orientale si rifiutano di accoglierli. Il cortometraggio è stato finanziato in parte dalla Commissione Europea, in parte dal governo francese e da Organizzazioni Non Governative, come la Fondation Hippocrène, un’organizzazione non-profit finanziata dalla Open Society Foundations di George Soros. La fondazione dichiara che...

György Schwartz, meglio noto come Gerorge Soros, il grande manipolatore ebreo-ungherese, naturalizzato statunitense

La macchina sovversiva di Soros per organizzare la grande sostituzione e destabilizzare l’Occidente. Phil Butler

Lo speculatore globale ha fatto il lavaggio del cervello a un’intera generazione. Legioni di giornalisti e movimenti comprati in una raffinata manipolazione di massa il cui obiettivo è quello di destabilizzare l’Occidente. Molti esperti politici sono consci della forte influenza esercitata dal miliardario George Soros. Ma ormai anche i cittadini comuni associano il suo nome al controllo e alle speculazioni di borsa. L’uomo dietro il caos anti-Trump, l’oligarca dei fondi speculativi, il bizzarro filantropo: Soros è l’equivalente del dottor Male nel mondo reale. Ma, fino ad ora, le sue macchinazioni sono state generalmente...

Bastardi razzisti, lasciate lavorare le ONG di Soros

Bastardi razzisti, giù le mani dalle ONG di Soros, altrimenti la grande sostituzione dei popoli europei è a rischio. Paolo Germani

Le ONG vanno a prendere i migranti a ridosso delle coste libiche. Bene, questo ormai è un dato acquisito e metabolizzato dalla gente. Fino a qualche mese fa, la maggior parte degli italiani ne erano all’oscuro. Pensavano che i migranti remassero fino alle coste siciliane e che i più fortunati venissero salvati da qualche nave di passaggio o dalla nostra marina militare. Adesso abbiamo scoperto che non è così. Alcune di queste ONG forse sono finanziate dai libici, gli stessi che gestiscono il traffico di esseri umani. Molto bene. Tra un...

error: Alert: Content is protected !!