speculazioni Archivi - www.altreinfo.org

Tagged: speculazioni

La finanza apolide non crea ricchezza, ma ruba quella creata dagli altri. Alberto Rovis

La finanza apolide globalista non crea ricchezza, ma ruba la ricchezza creata dagli altri. Ed è questa la sua caratteristica più importante. La finanza apolide specula in borsa e in tutti i mercati del mondo, predando risparmiatori e piccoli investitori, generando caos e incertezza economica. Lo fa da secoli, non da oggi. Si comporta sempre nello stesso identico modo, utilizzando meccanismi rodati che funzionano alla perfezione. La grande depressione innescata in tutto il mondo dal crollo della Borsa di Vienna...

Chi guadagna col coronavirus? I soliti noti. Alberto Rovis

Il primo marzo 2020 le borse mondiali, a causa delle speculazioni che si erano scatenate ovunque nel mondo, hanno bruciato 6.000 miliardi di dollari in una sola settimana. https://www.ilsole24ore.com In realtà il peggio doveva ancora venire. In Italia le perdite più grosse si ebbero nelle sedute di metà marzo, quelle in cui Raffaele Jerusalmi lasciò aperte agli speculatori le porte della borsa valori. Le perdite complessive in borsa Cerchiamo di capire, sulla base dei dati disponibili, quali saranno le perdite...

A novembre 2019, Bridgewater scommette 1,5 miliardi sul crollo delle borse di marzo 2020. Alberto Rovis

Sembra una notizia da fantascienza, nemmeno il più grande dei veggenti avrebbe potuto essere più preciso. Bridgewater, il più importante gestore hedge (fondo speculativo) del mondo, nel mese di novembre 2019 ha scommesso 1,5 miliardi di dollari che nel mese di marzo 2020 i listini azionari mondiali avrebbero avuto un calo generalizzato. La notizia è ancora visibile QUI sul sito del Corriere della Sera e QUI sul sito dell’AGI. E’ stata pubblicata dal Wall Street Journal il 22 novembre 2019....

Perché non siamo la Turchia. E il crollo turco è un argomento contro il globalismo. Maurizio Blondet

Sapete qual è il debito pubblico della Turchia? Il 30% sul PIL. Un paese modello secondo la dogmatica dell’ordoliberismo. E il deficit pubblico? 1.5% sul PIL. Per i dogmatici del “Restiamo nell’euro perché noi abbiamo un debito pubblico del 130%”,  il bassissimo debito pubblico turco sarebbe stato una “garanzia contro la speculazione”, e  “l’attacco dei mercati”: Invece la Turchia è stata travolta dalla speculazione.  E tutti i media idioti e i piddini, e gli economisti che non hanno studiato: “Ecco cosa succede  ...

error: Alert: Content is protected !!