Giugno 2017 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Giugno 2017

Holot, Israele. Richiedenti asilo

Nessuno parla di come Israele sta cacciando i migranti. Paolo Barnard

Nel 1951 Israele fu uno degli Stati che, mentre maciullava i Palestinesi, firmò la Convenzione ONU per i Rifugiati. Fino al 1977 il Premier, sempre impegnatissimo a maciullare i Palestinesi, il Premier Menachem Begin era tutt’un abbraccio per gli africani, etiopi, sudanesi ecc. che arrivavano in Israele. Anche non ebrei, per carità. L’importante era che non fossero musulmani. Qual era il piano? Semplice: inzuppare la terra fondata da Israel Zangwill, Ben Gurion, Chaim Weizmann, di gente qualunque pur di cacciare gli occupanti legittimi della Palestina, cioè gli arabi. Non fu...

Star Wars: dalla fiction alla realtà. Manlio Dinucci

Nell’immaginario collettivo le armi spaziali sono quelle dei film di fantascienza della serie Star Wars. Non ci si accorge, perché sui media quasi nessuno ne parla, che sono divenute reali. La corsa agli armamenti, compresi quelli nucleari, si è da tempo estesa dalla Terra allo spazio. In testa sono gli Stati uniti, che puntano sempre più al controllo militare dello spazio. La neosegretaria della U.S. Air Force, Heather Wilson, subito dopo aver assunto l’incarico, annuncia il 16 giugno la riorganizzazione del quartier generale per potenziare le operazioni spaziali integrandole ancor...

Le verità taciute… Stefano Orsi

Parliamo un po’ dell’arresto della nostra concittadina, per giunta residente a Garbagna, in provincia di Alessandria.   Leggevo un articolo al riguardo, pubblicato su Repubblica, e subito ho notato qualcosa di strano: si fa esplicito riferimento all’ISIS, e subito la condanna per le azioni della terrorista è immediato. Poi leggo altri approfondimenti, Il Secolo XIX è più preciso, parla con gli inquirenti che fanno un nome preciso, un gruppo assai noto e feroce in Siria, responsabile di centinaia di attentati, di stragi efferate di civili, di bombardamenti ripetuti sulla popolazione...

poliamore

Poliamore: il progresso che avanza e il nuovo politically correct

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/colombia-ufficializzata-la-prima-famiglia-poliamorosa-formata-da-tre-gay-ora-siamo-al-100-per-cento-legali-_3076680-201702a.shtml : “A un anno dal riconoscimento del matrimonio omossessuale, la Colombia legalizza la prima famiglia poliamorosa. E’ quella formata da tre gay, Victor Hugo Prada, Manuel Bermudez e Alejandro Rodriguez, che hanno ufficializzato la loro unione davanti alle autorità di Medellin. “Ora siamo legali al 100 per cento”, ha commentato il trio in un video. Prada, di professione attore, e i suoi due congiunti, un docente di educazione fisica e un giornalista, adesso sono una famiglia a tutti gli effetti, la “trieja”, così si chiama legalmente questo tipo di...

Lettera appello di Padre Zanotelli al Parlamento italiano: “Non firmate il CETA, un gigantesco regalo alle multinazionali”

In questi giorni è in discussione in Senato il CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement), l’accordo commerciale ed economico fra il Canada e la UE. Se sarà approvato sarà un’altra vittoria del trionfante mercato globale. Infatti il CETA è uno dei sette trattati internazionali di libero scambio che sono: TTIP, TPP, TISA, NAFTA, ALCA e CAFTA. Sono le sette teste dell’Idra. Il profeta dell’Apocalisse aveva descritto il grande mercato che era l’Impero Romano come una Bestia dalle sette teste. E il profeta aggiungeva che “una delle sue teste sembrò colpita a...

Lo ius soli romano, tra realtà e mistificazioni. Tomaso Giaretti

Il mantra del politicamente corretto e del multiculturalismo senza identità oramai è avvinghiato con le unghie e con i denti alle sue scellerate visioni, non risparmiando nemmeno Roma e il suo Ius Civile. È ormai una costante, infatti, leggere articoli o assistere a dibattiti relativi allo Ius Soli nei quali viene tirata in ballo Roma come patria natia del multiculturalismo e della società multirazziale. Ovviamente si tratta di una delle più grandi menzogne della Storia; perché, pur essendo stata senz’altro Roma più aperta di altre precedenti esperienze politiche e sociali,...

Fanta-Epidemia e veri sciacalli. Emanuela Lorenzi

Radio e giornali continueranno a parlare di democrazia e di libertà, ma quelle due parole non avranno più senso. Intanto l’oligarchia al potere, con la sua addestratissima élite di soldati, poliziotti, fabbricanti del pensiero e manipolatori del cervello, manderà avanti lo spettacolo a suo piacere. (Aldous Huxley Brave New World Rivisited, 1958) La vedete la cornice?  CHI E’ L’UNTORE? Evitare il contatto con i bambini che sono stati vaccinati di recente [1] Washington, DC, 3 marzo 2015 – I medici e i funzionari della sanità pubblica sono a conoscenza che...

Dollaro a picco

Il prossimo passo della Cina per distruggere il dollaro. Byron King

La Cina sta lavorando ad un accordo per pagare il petrolio saudita usando il proprio yuan: trattasi di minaccia frontale al primato del dollaro. Se questo affare si farà, sarà un altro passo verso la morte del petroldollaro, che ha dominato la finanza globale dal 1974. Per farla breve, il petroldollaro si sta indebolendo perché il dollaro sta perdendo il proprio potere di valuta di riserva del mondo. La situazione ricorda il declino della sterlina in concomitanza con quello dell’Impero britannico. La caduta potrebbe richiedere molto tempo, ma quel che...

Una start up vende sangue di ventenni per trasfusioni a vecchi ricchi

I vecchi ricchi possono comprare sangue giovane. Questo è VAMPIRISMO. Maurizio Blondet

 Né che il neo-totalitarismo sappia o voglia limitarsi: deve arrivare alla schiavizzazione dell’uomo per le sue voglie. Lo dimostra la Cirinnà: ottenuto il “matrimonio gay”, ha rilanciato: adesso, le adozioni, ossia l’utero in affitto, il diritto di gay ricchi di noleggiare una donna e di prenderle il nato. E c’è di peggio, sempre di peggio, dietro l’angolo totalitario. Letteralmente. Cosa regalare a un miliardario decrepito, un Rotschild, un Soros, che hanno già tutto? Una trasfusione di sangue di un o una ventenne. Si chiama “parabiosisi”, e si basa su una...

Rischio Sudafrica

Ius Soli e il rischio Sudafrica. Massimo Bordin

Non è facile. Per un ex giocatore di Rugby che ha tifato Sudafrica ai mondiali del 1995 e che si è commosso alla morte di Mandela nel 2013. Per uno che ritiene che ogni uomo abbia una sua naturale dignità solo perché “uomo”, non è mica facile. Però nella vita non ci sono solo i principi astratti e l’empatia per gli oppressi: ci sono anche lo studio, l’analisi, l’approfondimento, e se questi studi, analisi e approfondimenti ti dicono che in Sudafrica si viveva meglio PRIMA di Mandela occorre tirare un...

Dall’Ucraina a Berlino, avanza lo stato totalitario del Kulandro. Maurizio Blondet

“Ucraina finalmente europea!”,mi scrive un lettore. E mi manda le foto della prima sfilata pederastica avvenuta a Kiev. Il lettore ha creduto di fare una battuta sarcastica. Invece posso assicurare che non è uno scherzo. Riservatamente, fra le condizioni poste al regime di Kiev per “entrare in Europa”, è stato chiesto di far approvare al locale parlamento la legge sul matrimonio dei pervertiti, detto “unioni civili”. Di fronte al primo agghiacciato rifiuto della sbalordita  giunta di Kiev – impossibile strappare in parlamento una maggioranza per questo – la risposta è...

La polizia tedesca: mentire sul terrorismo islamico

La polizia tedesca ordina: non dite la verità sul terrorismo islamico. Marcello Foa

Il Corriere del Ticino, principale testata del gruppo che dirigo, ha pubblicato questa mattina un documento riservato del Bundeskriminalamt (BKA) la Polizia criminale tedesca. Si intitola «Come agire in presenza di attacchi terroristici” e contiene le linee guida sulle informazioni da trasmettere alla stampa in queste circostanze. L’intenzione è lodevole: evitare il diffondere di allarmismi, ma le conseguenze pratiche sono sorprendenti. E inquietanti. La premessa dà già il tono: “Nell’anno elettorale 2017 non ci sarà alcun attentato, almeno se si sarà in grado di evitarlo. Ciò significa che, non importa...

Israele vuole uno scontro tra USA e Iran

“Israele vuole uno scontro Usa-Iran. E lo avrà”. Maurizio Blondet

E’ il titolo dell’ultimo articolo di MK Bhadrakumar, e va al cuore della questione, apparentemente caotica e incontrollata. Bhadrakumar è un ex diplomatico indiano, a lungo ambasciatore a Mosca e in Medio Oriente, ed uno dei più lucidi analisti della situazione dell’area. Egli richiama l’attenzione sul dispiegamento Usa dei lanciarazzi multipli HIMARS (High Mobility Artillery Rocket System) “in territorio siriano, nella base militare [americana] di Al Tanf presso la frontiera tra Siria e Irak, nel sud-est, che è attualmente zona contestata fra gruppi ribelli sostenuti dagli americani e le forze...

Soldato israeliano e bambino palestinese

Onu condanna regime israeliano per assassinio bambini palestinesi. Giovanni Sorbello

Il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (Escwa) ha condannato il regime israeliano per l’uccisione di bambini palestinesi. Il nuovo rapporto, accusa le forze militari israeliane di usare una forza sproporzionata contro i palestinesi e maltrattato i detenuti palestinesi, compresi i minori. La relazione si è incentrata sul periodo che va dal primo aprile 2016 al 31 marzo 2017, e afferma che le forze del regime israeliano hanno ucciso 63 palestinesi, tra cui 19 minori, e ferito altri 2.276 palestinesi, tra cui 562 bambini. Nel rapporto si esprime anche...

Marzo 1999: bombardamento Belgrado con uranio impoverito

Uranio impoverito: la Serbia denuncia la Nato dopo 18 anni. Cristina Amoroso

La Serbia ha costituito un team internazionale di avvocati per presentare una causa contro la Nato per i danni causati al Paese nei 78 giorni di bombardamenti sulla Jugoslavia del 1999, con l’uso di munizioni all’uranio impoverito. Il team includerà i migliori avvocati della Serbia, nonché dell’Ue, della Russia, della Cina e dell’India e sarà guidato dall’avvocato serbo Srdjan Aleksic, impegnati dopo 18 anni in una causa che coinvolge i 19 Paesi che facevano parte dell’Alleanza. Era il 24 marzo del 1999 quando ebbe inizio l’aggressione Nato alla Repubblica Federale...

error: Alert: Content is protected !!