Israele Archivi - www.altreinfo.org

Category: Israele

Le bombe su Gaza del 14 luglio. Questa ha ucciso due bambini. Nessuna ONG al soccorso.

Giudice Giuliano Amato, ecco qual è lo stato razzista. Maurizio Blondet

“In Israele sorge un razzismo simile a quello del nazismo ai suoi inizi”. A dirlo non è un suprematista ariano, ma Zeev Sternhell, una delle grandi figure della cultura ebraica: membro dell’Accademia ebraica, docente all’università ebraica di Gerusalemme, storico di valore mondiale – i suoi saggi sulla storia dei fascismi europei sono fonti di riferimento esemplari sul tema. Adesso, in un intervento su Le Monde, Sternhell si domanda: quando precisamente questo stato “nato nel 1948, fondato sulle rovine dell’ebraismo europeo e a prezzo del sangue dell’1% della sua popolazione, fra...

Gli F-35 israeliani sono già in guerra. Manlio Dinucci

«Stiamo volando con gli F-35 su tutto il Medio Oriente e abbiamo già attaccato due volte su due differenti fronti». Lo ha annunciato ieri il generale Amikam Norkin, comandante della Forza aerea israeliana, alla conferenza sulla «superiorità aerea» in svolgimento a Herzliya (un sobborgo di Tel Aviv) con la partecipazione dei massimi rappresentanti delle aeronautiche di 20 paesi, Italia compresa. Il generale non ha specificato dove sono stati impiegati gli F-35, ha lasciato però intendere che uno degli attacchi è stato effettuato in Siria. Ha inoltre mostrato l’immagine di F-35...

Perché l’ambasciatore degli Stati Uniti in Israele è un ebreo americano, sionista e fanatico? Matteo Viviani

L’ambasciatore degli Stati Uniti in Israele, David Friedman, è un ebreo americano, fanatico e sionista. Non lo nasconde, anzi, è orgoglioso di appartenere al popolo eletto. A Gerusalemme è di casa. Questa è la sua vera patria. Ne ha parlato la stampa internazionale proprio in questi giorni, quella che ancora lo può fare, in quanto l’ambasciatore Friedman si è fatto riprendere in video mentre rideva felicemente davanti a una fotografia ritoccata, in cui la Moschea di Al-Aqsa e la Cupola della Roccia erano state rimpiazzate da un tempio giudeo. Un...

Un membro del Congresso USA richiede il riconoscimento delle alture del Golan come parte di Israele. Luciano Lago

Non contenti di aver proceduto alla annessione di fatto di Gerusalemme, gli israeliani muovono la loro lobby negli USA per far riconoscere anche l’annessione formale dei territori acquisiti con il conflitto del 1967. Questo è il caso delle alture del Golan siriano, occupate da Israele e mai restituite al legittimo Governo di Damasco. Risulta infatti che un membro della Commissione Affari Esteri della Camera degli Stati Uniti, Ron DeSantis,ha chiesto a Washington di riconoscere la sovranità israeliana nelle alture del Golan occupate, secondo l’agenzia web di notizie Walla. Secondo l’agenzia,...

Il Negazionismo Sionista. Stefania Russo

«Ma se gli israeliani non vogliono essere accusati di essere come i nazisti, devono semplicemente smettere di comportarsi come i nazisti» [Norman G. Finkelstein, intellettuale ebreo i cui genitori furono vittime dell’Olocausto] “Una terra senza un popolo per un popolo senza terra”. Queste poche e semplici parole, citate nel 1901 da Israel Zangwill, uno dei fondatori del sionismo, racchiudono l’essenza di questa ideologia e il suo fine ultimo. La terra senza un popolo era la Palestina, in cui si negava esistesse una popolazione nativa arabo-palestinese che la abitava. E il...

Dichiarazione schock dell’ambasciatrice israeliana in Belgio: «Sono tutti terroristi i palestinesi uccisi». Anche i bambini?

Invitata ai microfoni della radio belga La Première, Simona Frankel, l’ambasciatrice di Israele in Belgio, ha dichiarato di «provare dispiacere per ciascuno dei morti, anche se si tratta di terroristi, 55 terroristi». Il giornalista Thomas Gadisseux, della trasmissione «Matin première», cui l’ambasciatrice era stata invitata, le ha chiesto: «Anche gli otto bambini e il neonato?». Senza esitazioni, Simona Frankel ha accusato il gruppo Hamas, da lei definito «terrorista» di «avere preso in ostaggio la popolazione e [di essere] responsabile di queste morti». La diplomatica ha aggiunto che i membri di...

Cecchini che sparano su gente inerme da 100 metri di distanza non sono “uno scontro”. Adam Johnson

Come ha già fatto notare FAIR (p.e., Extra!, 1/17; FAIR.org, 4/2/18), il termine “scontro” è quasi sempre usato per mascherare una asimmetria di forza e dare al lettore l’impressione che le parti in lotta in qualche modo si equivalgano. Questo termine serve a camuffare le dinamiche di potere e la natura del conflitto stesso, p.e., chi lo ha istigato e che tipo di armi sono state usate (se sono state usate armi). “Scontro” è il miglior amico dei giornalisti che vogliono descrivere la violenza senza offendere nessuno al potere, con...

Israele, 200 armi nucleari puntate sull’Iran. Manlio Dinucci

La decisione degli Stati uniti di uscire dall’accordo sul nucleare iraniano – stipulato nel 2015 da Teheran con i 5 membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’Onu più la Germania – provoca una situazione di estrema pericolosità non solo per il Medio Oriente. Per capire quali implicazioni abbia tale decisione, presa sotto pressione di Israele che definisce l’accordo «la resa dell’Occidente all’asse del male guidato dall’Iran», si deve partire da un fatto ben preciso: Israele ha la Bomba, non l’Iran. Sono oltre cinquant’anni che Israele produce armi nucleari nell’impianto di...

Morte di un eroe nel POGROM DI ISRAELE. Maurizio Blondet

Nella loro orgia di massacro, gli assassini israeliani hanno ucciso anche lui – Perse le gambe nel bombardamento dei giudei del 2014, Fai Abu Salah era una figura commovente e caratteristica nella prima linea dei combattimenti a fionda contro i mitragliatori della canaglia più vile del mondo – che si è abbandonata con gioia maligna a questo pogrom verso inermi, 52 assassinati e 2400 feriti in poche ore. Fai Abu Salah non era certo un pericolo per nessuno. Ma hanno voluto festeggiare così lo spostamento dell’ambasciata Usa in Gerusalemme. Non sanno che...

Israele, libero dopo 9 mesi il soldato-killer Azaria

Uccise un palestinese a sangue freddo. Condannato per omicidio colposo, ha scontato la metà della pena, la stessa che sta scontando Ahed Tamimi per uno schiaffo. Libero due giorni prima del previsto per permettergli di partecipare al matrimonio del fratello Dopo nove mesi carcere il soldato israeliano Elor Azaria è stato liberato: questa mattina è tornato a casa, accolto da striscioni, amici e familiari in festa. E dalle dichiarazioni della ministra della Cultura Regev e quello dei Trasporti Katz: stanno già lavorando per ripulire la fedina penale del militare. Il 24...

L’eterno salvacondotto della Shoah. Massimo Fini

Chele dichiarazioni di Abu Mazen (gli ebrei sarebbero in qualche modo responsabili della Shoah) siano inaccettabili, come ha immediatamente dichiarato, fra gli altri, anche l’Unione Europea, non è nemmeno il caso di dirlo. Ci si chiede però, come ha fatto un lettore del Fatto (27.4), Mauro Chiostri, parlando dell’oggi e non del codificato ieri, se lo Stato di Israele non goda di uno speciale salvacondotto basato proprio sullo sterminio ebraico di tre quarti di secolo fa. E’ una domanda, per la verità, che si fanno in molti ma che non osano formulare...

L’orgoglio di Israele per gli omicidi mirati. Gideon Levy

Circa due mesi fa una notizia ha sconvolto il mondo. Sergej Skripal, ex spia russa che faceva il doppio gioco a beneficio del Regno Unito, è stato avvelenato insieme alla figlia Yulia in un parco di Salisbury. Le autorità britanniche hanno subito puntato il dito contro la Russia ed espulso decine di diplomatici russi come forma di ritorsione per il tentato omicidio. A far infuriare Londra è stato il tentato omicidio (si sa che l’occidente è molto sensibile al valore della vita umana), ma soprattutto l’idea che la Russia avesse osato agire...

Uccidere a sangue freddo gente inerme e disarmata: una specialità dei soldati di Tsahal, il glorioso esercito israeliano. Matteo Viviani

Cecchino israeliano spara al palestinese in fuga, i soldati esultano: “Wow!” Il filmato che sta facendo il giro del mondo è stato girato a Gaza a dicembre, il Ministro della Difesa israeliano difende il soldato: “da medaglia”. Sta facendo il giro dei social e dei siti di informazione di tutto il mondo il video amatoriale in cui si vede un cecchino dell’esercito israeliano colpire un palestinese disarmato nella Striscia di Gaza, tra le grida di giubilo dei suoi commilitoni. Le forze armate di Israele ne hanno confermato l’autenticità, aggiungendo che...

L’incitamento dei media israeliani: “Stuprare Ahed!”

Ahed Tamimi, presa da casa sua alle 4 del mattino e ammanettata, è in un carcere militare, viene sottoposta ad interrogatori in cui i militi   le dicono: “Sei bionda, hai gli occhi azzurri”, con un tono che ha fatto scrivere alla sua avvocata, Gaby Lasky, una nota diretta al Ministero della Giustizia per avvertire che questo poteva preludere al peggio. Di fatto, l’idea di stuprare la ragazzina corre sui media israeliani suscitando un vero delirio erotico mescolato all’odio razziale. Ha cominciato Ben Caspit, importante giornalista israeliano, su JJSNews, che si...

Israele come Terminator. Maurizio Blondet

Dunque sono stati caccia F-15 di Israele a colpire – con 8 missili – la base aerea siriana tra Homs e Palmira. Lo ha confermato il ministero russo della difesa, ed è la prima volta che Mosca accusa Israele. Secondo la Russia, degli otto missili, 5 sono stati intercettati dalla contraerea  siriana, tre sono caduti nella parte occidentale della base aerea. Il governo di Damasco parla di “martiri e feriti”, mentre i russi non confermano i morti. Gli ebrei avrebbero sparato stando nello spazio aereo libanese. L’hanno fatto apparentemente all’insaputa...

error: Alert: Content is protected !!