Luglio 2019 - www.altreinfo.org

Monthly Archive: Luglio 2019

Il business ambientale e i problemi che non devono essere risolti. David Warren

Il cinismo del business “green”, che si tiene a galla sulla denuncia di emergenze che non ha nessun interesse ad affrontare davvero. Discorrendo con un gentiluomo che commercia in un mercato agricolo di quartiere, ho appreso una cosa interessante e probabilmente vera. Generalmente le fattorie familiari rimaste in vita non hanno qualifiche “bio”. Questo perché ottenerle dalle burocrazie che le distribuiscono è un processo enormemente dispendioso in termini di tempo e comporta costi che eroderebbero la maggior parte del piccolo profitto degli agricoltori. Bisogna essere una grande industria senza volto...

Essere la settima potenza industriale del mondo non serve a nulla. I peggiori nemici dell’Italia sono gli italiani. Alba Giusi

L’Italia è un grande paese industriale e, nonostante il declino degli ultimi anni, occupa stabilmente il settimo posto della classifica mondiale. L’Italia è la settima potenza industriale del mondo. Abbiamo navi da guerra, progettate da italiani e realizzate nei cantieri italiani, costruiamo missili teleguidati, elicotteri da combattimento e bombe di ogni genere che vendiamo ovunque, le nostre forze armate sono efficienti e preparate, partecipano a operazioni militari e “umanitarie” in ogni angolo del pianeta, costruiamo droni super-tecnologici in grado di fotografare e monitorare vasti territori e raccogliere informazioni dettagliate su...

L’imperialismo dei diritti umani ha bisogni di mostri inumani (come Salvini). Comidad

Il predecessore di Matteo Salvini al Ministero degli Interni, Marco Minniti ha dichiarato che sarebbe stato in grado di risolvere il caso Sea Watch in cinque minuti. Lo stesso Minniti non ha però chiarito bene il “come” l’avrebbe risolto. Per farsene un’idea occorre andare a quanto accaduto quasi due anni fa, nel novembre del 2017, quando la stessa Sea Watch ebbe una sorta di scontro con la Guardia Costiera libica, il cui risultato fu la perdita in mare di circa quaranta migranti. In quell’occasione il solito Roberto Saviano accusò in...

Il caso Sea Watch delinea i “nemici” dell’Italia. Gianandrea Gaiani  

“Autorità estere che non solo mettono in discussione la legittimità dell’ordinamento italiano, ma che fanno pressione per una sua applicazione secondo il proprio tornaconto nazionale. A questo punto è chiaro che ad essere in gioco sono alcuni valori non negoziabili delle democrazie liberali, quali la sovranità nazionale, la primazia del diritto e i principi di legalità, cui tutti gli europei si ispirano. Se una nave battente bandiera straniera deliberatamente non rispetta l’ordinamento italiano usando la forza e allo stesso tempo il nostro diritto di far rispettare la legge viene apertamente...

I finti naufraghi e la tratta degli africani. Nulla di nuovo sotto il sole. Alba Giusi

I magistrati non confermano il carcere per Carola Rackete perché “ha salvato vite umane” e quindi non può essere incarcerata e nemmeno espulsa. Tutto ciò che ha fatto è stato in qualche modo avallato e approvato dai magistrati, sulla base di questo assunto. E la manovra contro le motovedette? Era in stato di necessità. Doveva salvare vite umane che evidentemente contano più di quelle che ha messo a rischio con la consapevolezza di un capitano (o una capitana). Ma è vero che Carola Rackete ha salvato vite umane? Analizziamo la...

Nuovo tentativo di golpe in Venezuela. Israele contro i venezuelani. Thierry Meyssan

Il 24 giugno 2019 in Venezuela hanno tentato un nuovo colpo di Stato. Thierry Meyssan rileva che era rivolto sia contro l’amministrazione di Nicolás Maduro sia contro il suo oppositore, il filo-USA Juan Guaidó. Inoltre, secondo le registrazioni di conversazioni fra i complottisti, il golpe era supervisionato dagli israeliani. Il 24 giugno 2019 in Venezuela c’è stato un ennesimo tentativo di colpo di Stato. Tutti i responsabili sono stati arrestati e il ministro dell’Informazione, Jorge Rodríguez, ha diffusamente spiegato in televisione annessi e connessi della vicenda. Sui media, il tentativo...

“Apartheid climatica”, il nuovo catastrofismo. Anna Bono

L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura. Eppure ci stanno costruendo un castello di politiche e progetti, per motivare i quali si ricorre al più nero dei catastrofismi. Nell’ultimo rapporto dell’Onu, redatto da Philip Alston, si arriva a parlare di “apartheid climatica”. Un’offesa alle vittime della vera segregazione razziale. L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura. Lo sostengono migliaia di scienziati in tutto il mondo. Altri lo pensano, ma tacciono per non essere messi al bando. “Ormai ci sono scienziati che devono aspettare la pensione per poter dire...

Milioni di Euro per sradicare i popoli dai loro Paesi. Franco Nerozzi

Milioni di Euro per sradicare i popoli dai loro Paesi. Coccolata dai soliti servi del sistema entra in scena una “Capitana” da lurido centro sociale: una nuova, scontata marionetta del potere apolide. Agli antipodi, medici e infermieri che pagano di tasca propria le spese delle missioni, che hanno lo scopo di aiutare la gente a vivere sulla propria terra. Qualche decina di migliaia di euro raccolti faticosamente per acquistare farmaci destinati a uomini e donne che non hanno la possibilità di comprare nemmeno un’aspirina. Qui non ci sono due modi...

error: Alert: Content is protected !!