www.altreinfo.org - Pagina 2 di 180 -

Sito di controinformazione

Come prevenire un nuovo Euro-Golpe. Marco Della Luna

Nell’estate del 2018 parecchi editorialisti stanno a congetturare sui possibili modi in cui, probabilmente, per abbattere il governo sovranista e rimetterne su uno europeista e immigrazionista, nel prossimo autunno, in tempo di legge di bilancio, verrà orchestrato un colpo di Stato dai soliti “mercati”, dal duo franco-tedesco, assieme alla BCE, ai “sorosiani”, ai magistrati “progressisti”. Già i mass media pre-legittimano tale colpo di stato, come lo pre-legittimavano nel 2011, ripetendo a josa il concetto che il pericolo è il sovranismo e l’euroscetticismo, che lo scopo è come vincerli salvando l’integrazione...

Provocazioni su provocazioni, la situazione precipita. Maurizio Blondet

“E’ una franca provocazione volta a  vanificare l’applicazione degli accordi di Minsk, una situazine grave che dobbiamo analizzare”, ha detto il ministro degli esteri Sergei Lavrov dopo l’assassinio di Alexander Zakharchenko, 42 anni, presidente della  secessionista Repubblica Popolare di Donetsk.  E poi ha dichiarato sospesa la  partecipazione di Mosca ai colloqui detti “Normandy Four”   che vorrebbero sorvegliare l’applicazione  degli accordi di Minsk, ossia il cessate il fuoco sulla linea del Donbas  (i Quattro sono Francia  e Germania oltre a Russia e Ucraina), e che “del resto  le autorità di Kiev non hanno...

Bogdasarov: la risposta russa ad un nuovo attacco statunitense in Siria dovrebbe Includere l’affondamento delle navi da guerra.

Affondare anche i cacciatorpedinieri – non inizieranno una guerra: Bagdasarov chiede una potente risposta russa a un attacco statunitense alla Siria La Russia deve rispondere agli attacchi USA contro la Siria distruggendo non solo i missili, ma anche le navi che li lanciano. Lo afferma il politologo Semyon Bagdasarov. Secondo l’esperto, gli americani vogliono organizzare una provocazione con armi chimiche in Siria per giustificare un attacco missilistico contro le forze governative, dal momento che questo è l’unico modo per fermare l’esercito siriano, che ha quasi liberato il paese dai terroristi...

Le provocazioni hanno un passato di escalation verso la guerra. Paul Craig Roberts

Il governo russo e il presidente Putin stanno subendo pressioni non a causa delle sanzioni statunitensi, che sono molto buone per la Russia perché la costringono all’indipendenza economica, ma da patrioti russi stanchi delle risposte non conflittuali di Putin agli insulti senza fine e alle provocazioni militari di Washington. I patrioti russi non vogliono la guerra, ma vogliono difendere l’onore del loro Paese e credono che Putin stia fallendo in questo intento. Alcuni di loro stanno dicendo che Putin stesso è un adoratore integralista dell’Occidente. Questa disillusione nei confronti di...

Usa stilano lista di obiettivi da colpire in Siria

Gli esperti di intelligence e militari statunitensi hanno iniziato a formulare un primo elenco degli obiettivi da colpire in Siria. È quanto riportato dall’emittente “Cnn” citando diversi funzionari governativi. Uno dei funzionari ha dichiarato che l’esercito Usa potrebbe “reagire molto rapidamente” se la Siria effettuerà un attacco chimico e che la lista dei vari impianti renderà la risposta ancora più rapida in caso di un ordine del presidente Donald Trump. Secondo l’agenzia Isna, la lista pubblicata include infatti le infrastrutture della Siria. La notizia giunge mentre l’esercito siriano ha minacciato...

Un anno fa l’arresto di Kemi Seba. Il panafricanismo dalla fine del colonialismo ad oggi. Filippo Bovo

Era esattamente un anno fa, sul finire d’agosto, quando Kemi Seba venne arrestato dalle autorità senegalesi per aver bruciato un Franco CFA (la moneta, strettamente controllata da Parigi, in uso in tutte le ex colonie francesi africane e con cui la Francia ne controlla quasi del tutto le economie, prelevando ogni anno da esse non meno di 400 miliardi di euro). L’ordine dell’arresto, si disse e non si smentì, era venuto dalla locale ambasciata francese. Molti pensano che il sogno panafricanista si sia estinto con la destituzione e la morte...

Ci irrorano con la depressione per non fare troppo rumore. Barbara Tampieri

Come la depressione, non curata e artificialmente indotta, diventa arma di repressione della resistenza. Le nostre popolazioni vengono oramai da anni scientificamente sottoposte a quella che viene definita “dottrina dello shock”, un metodo per imporre condizioni di vita normalmente inaccettabili adducendo la ragion di debito e di crisi reale o confabulata, presunti problemi di denatalità che provocano necessità impellenti di mescolanza di culture incompatibili e l’esigenza di attuare fantasmatiche “riforme”. Questo continuo stress economico e sociale ci pone nelle stesse condizioni di chi vive in uno stato di guerra. Una guerra in...

“Migranti nei lager in Libia”. Le fake news di Avvenire con le immagini del 2011. Davide Di Stefano

In questi giorni molto si è parlato delle immagini delle “torture nei lager libici” che hanno sconvolto Papa Francesco. A comunicare il proprio sgomento ai giornalisti è stato lo stesso Pontefice di ritorno dal viaggio in Irlanda. Immagini di una “spaventosa crudeltà”, che ovviamente per il Pontefice e per quotidiani come Avvenire, raccontano una Libia lontanissima dall’essere un porto sicuro vista la fine che fanno “quelli che tornano indietro”. I filmati non sono stati fatti visionare urbi et orbi perché “troppo choccanti”, dunque per le fonti dobbiamo affidarci a quanto ci...

Gli USA in guerra con l’economia mondiale. Fabrizio Poggi

Sembra che gli USA debbono entrare in guerra col mondo intero e la Russia è l’unico paese in grado di distruggere gli USA quale soggetto geopolitico. Mentre entra in azione il primo stock di nuove sanzioni USA alla Russia, che include le esportazioni di prodotti a duplice destinazione, tecnologie legate alla sicurezza, componenti energetici ed elettronici, sembra che l’unico punto di sintonia tra Washington e Mosca, dopo l’incontro del 23 agosto fra il consigliere presidenziale USA John Bolton e il segretario del Consiglio di sicurezza russo Nikolaj Patrušev sia che...

La Russia denuncia la diarchia nell’ONU e negli Stati Uniti. Thierry Meyssan

Per rendere pervasiva la propaganda e irreggimentare le masse verso la guerra, inevitabilmente i Paesi occidentali ricorrono alla censura su internet. In simile contesto, una tensione estremamente violenta divide profondamente la scena internazionale. Prendendo atto dell’accresciuto rischio di un conflitto generale, Mosca cerca interlocutori credibili all’ONU e negli Stati Uniti. Quel che accade oggi ha un solo precedente, nel 1938, e potrebbe degenerare, come degenerò allora. Il 20 agosto, in una conferenza stampa a Mosca, il ministro degli Esteri russo, Sergueï Lavrov, ha denunciato che il segretario generale dell’ONU ha...

Ponti crollati e ponti bombardati. Manlio Dinucci

L’immagine è davvero apocalittica, sembra che una bomba sia caduta sopra questa importantissima arteria»: così un giornalista ha descritto il ponte Morandi appena crollato a Genova, stroncando la vita di decine di persone. Parole che richiamano alla mente altre immagini, quelle dei circa 40 ponti serbi distrutti dai bombardamenti Nato del 1999, tra cui il ponte sulla Morava meridionale dove due missili colpirono un treno facendo strage dei passeggeri. Per 78 giorni, decollando soprattutto dalle basi italiane fornite dal governo D’Alema, 1100 aerei effettuarono 38 mila sortite, sganciando 23 mila...

Elogio funebre di McCain. Da parte della nostra nomenklatura. Maurizio Blondet

Solo un po’ di copia-incolla per recuperare qualche notizia che può essere sfuggita ad alcuni lettori. Essi sanno chi è stato McCain, ne hanno visto le foto in Siria a fianco di quello che sarebbe diventato Abu Bakr al Bagdhadi, ne hanno visto le foto con i neonazisti ucraini, sanno che ha canterellato per anni “Bomb, bomb,bomb Iran”. Uno che ha predicato aggressioni USa in queste nazioni: Uno che definito “tragico” non poter usare l’opzione militare in Ucraina contro Mosca: Ebbene, ecco il compianto che ne ha fatto la nostra...

Qual è il ruolo della Magistratura in questo paese? Matteo Viviani

Matteo Salvini risulta indagato dalla Procura di Agrigento per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d’ufficio. Alla radice dell’indagine, come noto, c’è la vicenda dei migranti che si trovavano nella nave Diciotti. Questo significa che un Pubblico Ministero della Procura di Agrigento ha speso qualche decina di migliaia di euro per recarsi a Roma con annessi e connessi, ha aperto un consistente fascicolo, ha ordinato l’acquisizione di documenti e immagini probatorie, si è recato nella nave per interrogare il Comandante, ha interrogato i migranti, ha inviato tutti gli atti...

Al governo conviene porre il veto sul bilancio UE. Maurizio Blondet

“Visto che l’Europa non si prende le quote di migranti, noi  blocchiamo i fondi  che versiamo alla UE”, disse Di Maio. Sarebbero 20miliardi. Urli di scandalo,  strilli, cachinni: “Incompetente”; “Dilettantismo”, eccetera.  Moavero: “Non si può fare, è un dovere”. Il Kommissario al Bilancio Oettinger sgrida e minaccia. “Se l’Italia rifiutasse di pagare i suoi contributi al budget Ue, sarebbe la prima volta nella storia dell’Ue. Questo avrebbe come conseguenza interessi sul ritardo dei pagamenti. E una violazione degli obblighi dei trattati porterebbe a possibili ulteriori pesanti sanzioni” . In un...

In pieno svolgimento la partita attorno al Ponte crollato. Giulietto Chiesa

Si delinea una colossale beffa ai danni del popolo italiano. Chi la lascia trapelare sono tutti i giornaloni che sostengono le tesi dei cosiddetti “mercati”. Mediobanca la suggerisce, Bloomberg la diffonde. Tutti la pubblicano, con il tono di chi comunica l’unica soluzione possibile, ovviamente all’interno della “logica dei mercati”. Obiettivo terrorizzare il pubblico con minacce di aumento del debito pubblico in caso di “nazionalizzazione” della Società Autostrade. Parola quasi blasfema nel contesto dell’”economia della truffa” che caratterizza le società contemporanee dell’Occidente. In realtà la parola stessa non viene quasi pronunciata, anche...

error: Alert: Content is protected !!